Header Top
Logo
Martedì 22 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Cathay Pacific, voli da 16.000 dollari venduti per errore a 1.500

colonna Sinistra
Lunedì 14 gennaio 2019 - 13:48

Cathay Pacific, voli da 16.000 dollari venduti per errore a 1.500

A gennaio offerti voli lusso a prezzi low cost, vettore onorerà
Cathay Pacific, voli da 16.000 dollari venduti per errore a 1.500

Roma, 14 gen. (askanews) – Biglietti per viaggi da Hong Kong al Portogallo acquistati sul sito web del Cathay Pacific per 1.512 dollari invece dei 16.000 che vengono di solito richiesti per questo volo. E’ capitato ad un gruppo di fortunati clienti che ha ottenuto un posto di prima classe a prezzi quasi economici, nel secondo errore della compagnia aerea in questo mese, come riferisce oggi la BBC.

Le tariffe errate erano disponibili ieri sul sito Web di Cathay Pacific ed il vettore, che ha avviato un indagine sulla causa dell’errore, ha assicurato che onorerà il contratto di vendita dei biglietti.

I voli di prima classe da Lisbona a Hong Kong – via Londra, con un volo in coincidenza – sono stati proposti a 1.512 dollari, secondo il South China Morning Post. Un viaggio di prima classe a bordo di Cathayda Hong Kong a Francoforte costa 16.000 dollari.

“Stiamo esaminando la causa principale di questo incidente sia internamente alla società che esternamente con i nostri fornitori”, ha affermato la compagnia. “Per il numero molto esiguo di clienti che hanno acquistato questi biglietti, non vediamo l’ora di darvi il benvenuto a bordo per godervi i nostri servizi premium.”

Solo due settimane fa la compagnia aerea di Hong Kong ha fatto lo stesso errore offrendo posti in Classe business sui voli andata e ritorno dal Vietnam a New York per circa 675 dollari invece di 16.000 biglietti verdi. Anche in questo caso la compagna ha riconosciuto il suo “errore” confermando che avrebbe accolto i fortunati passeggeri a bordo.

Non tutte le compagnie aeree hanno lo stesso approccio nel rimediare ai propri errori. Nel 2014, Singapore Airlines, ad esempio, ha onorato i biglietti venduti a meno della metà del prezzo. Ma l’anno successivo, la United Airlines ha annullato i biglietti transatlantici venduti per meno di 100 dollari da un “fornitore di software” .

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su