Header Top
Logo
Lunedì 17 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Al consolato di San Paolo passaporto si rinnova con Whatsapp

colonna Sinistra
Giovedì 6 dicembre 2018 - 14:28

Al consolato di San Paolo passaporto si rinnova con Whatsapp

Dal 26 novembre attiva la nuova procedura
Al consolato di San Paolo passaporto si rinnova con Whatsapp

Roma, 6 dic. (askanews) – Per venire incontro alle esigenze da più parti rappresentate da connazionali che devono richiedere il rilascio o il rinnovo del passaporto italiano, il Consolato Generale in San Paolo – si legge sul sito dello stesso – dal 26 novembre 2018 adotta una nuova metodologia basata sulla videochiamata Whatsapp per prenotazione appuntamento.

Le prenotazioni ottenute fino al giorno 23 novembre con il sistema Prenota Online sono comunque VALIDE.

Sempre per facilitare l’utente e rendere più agevole il servizio di prenotazione per il passaporto, si raccomanda, PRIMA di procedere alla chiamata whatsapp per la richiesta dell’appuntamento, di aggiornare la propria posizione anagrafica, controllando eventualmente i propri dati sul portale istituzionale FAST IT. In caso contrario potrebbe non essere possibile fissare l’appuntamento.

INFORMAZIONI GENERALI E PRENOTAZIONE CON VIDEOCHIAMATA

LEGGERE ATTENTAMENTE LE SEGUENTI ISTRUZIONI PRIMA DI FISSARE L’APPUNTAMENTO

CONNAZIONALI RESIDENTI NELLA REGIONE DI RIBEIRÃO PRETO

In via sperimentale, i connazionali residenti nella REGIONE AMMINISTRATIVA CONSOLARE di RIBEIRÃO PRETO possono rivolgersi per l’appuntamento relativo al passaporto direttamente al Vice Consolato Onorario di Ribeirão Preto.

ATTENZIONE!

Si informa l’utenza che, in seguito ad esaurimento date nell’agenda, il servizio di prenotazione per l’emissione del passaporto presso il Vice Consolato Onorario di Ribeirão Preto è temporaneamente sospeso.

Per visualizzare la lista delle città assistite dal Vice Consolato Onorario di Ribeirão Preto, cliccare sul titolo in rosso di questa casella di testo o nella sezione “Approfondimenti” a sinistra di questa pagina.

IL TUO PASSAPORTO ITALIANO IN TRE PASSI

PRIMA FASE: LA VIDEOCHIAMATA WHATSAPP PER FISSARE L’APPUNTAMENTO

SECONDA FASE: IL GIORNO DELL’APPUNTAMENTO

TERZA FASE: IL RICEVIMENTO DEL PASSAPORTO

1. PRIMA FASE: LA VIDEOCHIAMATA WHATSAPP PER FISSARE L’APPUNTAMENTO

Per la presentazione della domanda per il rilascio del passaporto presso il Consolato Generale in San Paolo è necessario effettuare una prenotazione di appuntamento con una chiamata video Whatsapp.

L’appuntamento è considerato individuale e nominale, ma si precisa che sarà consentito di procedere con un’unica videochiamata alla prenotazione di nuclei familiari: genitori/coniugi e figli minori, fino a un massimo di quattro (4) persone per ogni videochiamata. Eventuali inclusioni di figli maggiorenni o altri tipi di parentela non verranno considerate e ogni diretto interessato o figlio maggiorenne dovrà procedere con una ulteriore videochiamata.

Le uniche eccezioni consentite sono casi di familiari particolarmente anziani e/o persone disabili non in grado di utilizzare il sistema Whatsapp.

Si avvisa che saranno in ogni caso condotte opportune azioni di verifica da parte dell’operatore e si garantisce la tutela dei dati trattati nel rispetto della normativa sulla privacy (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati UE 2016/679).

ISTRUZIONI PRATICHE SULLA VIDEOCHIAMATA WHATSAPP (Cliccare qui)

ATTENZIONE: per la prenotazione e per il rilascio del passaporto è indispensabile che la situazione anagrafica e di stato civile dell’interessato presso il Consolato sia stata PREVIAMENTE aggiornata. Si consiglia a tutti gli utenti, quale primo passo, di entrare nel Portale istituzionale FAST IT che gestisce la situazione Anagrafica e che mostra anche dati relativi allo Stato Civile.

Come fare: le modalità per visualizzare gratuitamente e agevolmente la propria situazione anagrafica/stato civile e per richiedere l’aggiornamento di dati sono descritte nelle sezioni di questo sito web “ANAGRAFE / Portale FAST IT” e “STATO CIVILE”. Pertanto, NASCITE DI FIGLI, MATRIMONI, DIVORZI, EVENTUALI DECESSI DEI CONIUGI E CAMBI DI INDIRIZZO DEVONO ESSERE COMUNICATI PREVIAMENTE AL CONSOLATO, come sopra descritto. In particolare, per la prenotazione e per il rilascio del passaporto, è indispensabile che il certificato di nascita del richiedente e degli eventuali figli minori siano stati previamente consegnati al Consolato.

Quindi, prima di effettuare la videochiamata per la prenotazione dell’appuntamento per il passaporto, ogni diretto interessato maggiorenne deve accedere al Portale istituzionale FAST IT e verificare cosa appare sulla schermata. Nel caso di informazioni difformi o non aggiornate il connazionale ha infatti l’obbligo di segnalare per tempo le modifiche necessarie.

SE AL MOMENTO DELLA PRENOTAZIONE PER IL PASSAPORTO LA SITUAZIONE ANAGRAFICA E DI STATO CIVILE NON RISULTERÀ REGOLARIZZATA, NON SI POTRÀ DARE CORSO AL SERVIZIO E L’INTERESSATO POTRÀ TORNARE AD EFFETTUARE LA VIDEOCHIAMATA SOLO DOPO AVERE REGOLARIZZATO LA PROPRIA SITUAZIONE.

Per i numeri di telefono e per le istruzioni sulla videochiamata CLICCARE QUI PRATICHE SULLA VIDEO

2. SECONDA FASE: IL GIORNO DELL’APPUNTAMENTO

Si fa presente che controlli relativi all’aggiornamento anagrafico e di stato civile saranno effettuati anche il giorno dell’appuntamento e che situazioni difformi avranno quale unico risultato il rallentamento del flusso di ricevimento del pubblico e non porteranno comunque all’avvio della pratica di emissione del passaporto.

CLICCARE sull’argomento desiderato per visualizzare le informazioni relative:

COME RICHIEDERE IL PASSAPORTO ITALIANO (Maggiorenni che NON hanno figli minori)

COME RICHIEDERE IL PASSAPORTO ITALIANO (Maggiorenni che hanno figli minori)

COME RICHIEDERE IL PASSAPORTO ITALIANO (Minori)

TARIFFE PER RILASCIO PASSAPORTO

COSA FARE IN CASO DI SMARRIMENTO O FURTO DI PASSAPORTO

Il passaporto viene emesso e consegnato al richiedente dopo alcuni giorni (entro un massimo di 40 giorni), esclusivamente VIA POSTA. Affinché ciò avvenga, è necessario che il giorno dell’appuntamento in Consolato l’interessato porti, insieme alle fotografie e alla dovuta documentazione, anche una BUSTA resistente alle intemperie, che abbia la dicitura “REGISTRADA” (raccomandata), anche scritta a mano e che abbia già una affrancatura (francobollo).

La tariffa postale per la restituzione del passaporto è di competenza della compagnia postale (Correios) e si riferisce alla spedizione di un plico per posta raccomandata il cui peso non sia superiore a 200 gr.

Si fa presente che sarà necessaria una busta per OGNI passaporto richiesto, anche per i figli minori.

Sulla stessa busta il richiedente dovrà indicare:

– DESTINATARIO (nome e cognome del richiedente e un indirizzo completo abilitato a ricevere “raccomandate”).

– MITTENTE (Consolato Generale d’Italia a San Paolo, Avenida Paulista, 1963 CEP 01311-300).

3. TERZA FASE: IL RICEVIMENTO DEL PASSAPORTO

Il passaporto verrà ricevuto indicativamente entro 40 giorni dalla domanda all’indirizzo riportato sulla busta affrancata. In caso di mancata ricezione, si prega di informare l’ufficio passaporti inviando una mail a:

passaporti.sanpaolo@esteri.it .

Si prega di tenere in considerazione i tempi necessari per il rilascio e per la spedizione e di richiedere l’emissione del passaporto con congruo anticipo PRIMA di prenotare viaggi.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su