Header Top
Logo
Giovedì 15 Novembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Governatore Okinawa: basi Usa, ne parlerò in America

colonna Sinistra
Venerdì 9 novembre 2018 - 10:16

Governatore Okinawa: basi Usa, ne parlerò in America

La gente dell'isola vorrebbe fossero trasferite
Governatore Okinawa: basi Usa, ne parlerò in America

Roma, 9 nov. (askanews) – Il nuovo governatore di Okinawa ha detto oggi che sottoporrà le preoccupazioni dei residenti dell’isola giapponese sulla pesante presenza di basi Usa agli interlocutori americani quando visiterà la prossima settimana gli Stati uniti.

Denny Tamaki, nato da madre giapponese e da padre Marine Usa, ha assicurato in una conferenza stampa a Tokyo che lui n on chiede “l’immediata chiusura” delle basi Usa e il ritiro dei soldati americani da Okinawa. “La realtà che la gente di Okinawa affronta è che non sappiamo a chi raccontare la nostra frustrazione”, ha lamentato Tamaki.

Il governatore andrà a Washington e New York per incontrare politici e giornalisti. Ha detto che sperare di persuadere gli statunitensi a riconoscere le ragioni dei residenti. “Dopo le elezioni di Midterm, io come persona che ha radici sia in Giappone che ne gli Usa mi reco lì. Spero che avrà un impatto mediatico”.

Okinawa ospita tuttora qualcosa come 47mila militari americani. Da decenni i residenti hanno chiesto che alcune delle basi siano spostate, risentiti dai frequenti incidenti e dai reati commessi dal personale americano.

Tuttavia l’isola giapponese rappresenta un avamposto di primaria valenza strategica per gli Stati uniti. E la gente di Okinawa non ha neanche il sostegno del governo centrale nipponico. Il primo ministro Shinzo Abe è a favore dello spostamento di una base molto impopolare, perché è nel centro abitato, in un punto più remoto dell’isola. I residenti speravano che la base fosse spostata altrove. (Fonte Afp)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su