Header Top
Logo
Giovedì 15 Novembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Cina recluta piccoli geni per sviluppare le armi del futuro

colonna Sinistra
Giovedì 8 novembre 2018 - 17:00

Cina recluta piccoli geni per sviluppare le armi del futuro

Pechino vuole utilizzare la loro intelligenza creativa
Cina recluta piccoli geni per sviluppare le armi del futuro

Roma, 8 nov. (askanews) – Il governo cinese ha reclutato un gruppo di giovanissimi geni provenienti dalle scuole superiori perché vengano istruiti a sviluppare le armi del futuro bassate sull’intelligenza artificiale. Lo scrive oggi il South China Morning Post.

L’Istituto di tecnologia di Pechino ha pubblicato sul suo sito internet che 31 tra ragazzi e ragazze di meno di 18 anni sono stati selezionati per un “programma sperimentale per lo sviluppo di armi intelligenti” tra oltre 5mila candidati.

“Questi ragazzi sono tutti eccezionalmente brillanti, ma essere brillanti non basta”, ha detto un professore dell’istituto, che è il più importante centro di sviluppo di armi in Cina. “Noi – ha aggiunto – cerchiamo altre qualità come il pensiero creativo, la volontà di lottare, la resistenza alle sfide. Una passione per lo sviluppo di nuove armi è un ‘must’…e loro devono essere anche patriottici”.

Il programma prevede che facciano un corso generale di un semestre, poi scelgano la loro specialità: ingegneria meccanica, elettronica o progettazione generale delle armi. Infine verranno assegnai al laboratorio relativo.

Qi Yishen, uno dei ragazzi, ha detto secondo il SCMP di essere stato combattuto fino alla fine tra l’andare a studiare nella Tsinghua Università, un ateneo di eccellenza, e l’istituto. I colloqui di selezione erano nello stesso giorno. “Quando sono arrivato a Pechino, ho tentennato alla stazione per lungo tempo. Ma poi ho deciso di andare all’Istituto, non ho potuto resistere all’attrazione”, ha raccontato.

La formazione durerà in tutto quattro anni, dopodiché gli studenti dovranno intraprendere anche un percorso per il dottorato di ricerca, in modo da diventare – secondo l’Istituto – l’avanguardia nella ricerca dell’intelligenza artificiale applicata all’industria bellica.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su