Header Top
Logo
Sabato 24 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • I premi Propatria 2018 a genetista Branzei e violinsta Bescheriu

colonna Sinistra
Giovedì 25 ottobre 2018 - 13:16

I premi Propatria 2018 a genetista Branzei e violinsta Bescheriu

Conclusa l'ottava edizione del Festival
I premi Propatria 2018 a genetista Branzei e violinsta Bescheriu

Roma, 25 ott. (askanews) – La scienziata Dana Branzei, ricercatrice di Biologia Molecolare dell’Istituto IFOM di Milano, e il violinista Constantin Beschieru, primo violino dell’Orchestra Nazionale Sinfonica RAI, sono stati i vincitori dei due trofei Propatria 2018.

Beschieru, nato a Chisinau nella Repubblica Moldava, ha iniziato lo studio del violino all’età di sei anni presso la scuola di musica “C. Porumbescu” della capitale. Dopo l’eccellente Diploma moldavo consegue anche il Diploma (2004) e il Diploma Accademico di II livello (2008) presso il Conservatorio di musica “B. Marcello” di Venezia.

Branzei a soli 39 anni, dirige il laboratorio dedicato allo studio dei meccanismi di riparazione del DNA. All’Istituto di Oncologia Molecolare, Dana è approdata nel 2005 dopo un’esperienza in Giappone, dove aveva svolto attività di ricerca per 12 anni alla Tohoku University di Sendai e al Riken Institute di Wako, uno dei centri più prestigiosi a livello internazionale per le ricerche sul cancro.

Dopo una vera maratona culturale, l’ottava edizione del Festival Internazionale Propatria – Giovani Talenti Romeni, realizzato dall’Associazione culturale romeno-italiana Propatria e dall’Accademia di Romania in Roma, in collaborazione con l’Ambasciata di Romania in Italia e l’Associazione RO&RO, ha messo in luce le eccellenze romene arrivate a Roma da tutto il mondo.

L’ambasciatore George Gabriel Bologan ha dichiarato che “questa bella manifestazione ha il compito di contribuire a promuovere la nostra identità romena attraverso il vettore più importante della comunità: i giovani. Loro, i protagonisti di oggi, sono sempre alla ricerca, hanno bisogno di uno spazio per affermarsi. Congratulazioni a coloro che li aiutano a mettere in valore la propria vocazione, il proprio talento. Valorizzare i talenti, sostenere la competenza artistica significa anche rilanciare il bello, e per la nostra nazione, significa anche uno speciale stato interiore”.

Talenti da tutta Europa. Dalla Francia è arrivata Maria Samaranda l’inventrice della app CelebRo, in grado di geolocalizzare il patrimonio culturale romeno. Un diploma d’eccellenza è stato consegnato anche a Emanuel Chirila, già nella lista Forbes a soli 20 anni, uno dei 100 leader del futuro, Chirila insieme a Radu Valentin Ghiurcanas, scelto come speaker per l’evento esclusivo dei ragazzi più intelligenti di Italia, TedxYouth di Bologna, ma anche per aver inventato giovanissimo un casco intelligente per scooter. Giovanissimo anche Daniel Croitor, ventenne che si sta facendo valere per i suoi studi in management aziendale, attualmente a Roma, ha studiato anche in Romania e Finlandia.

In ambito musicale hanno meritato un diploma d’eccellenza Aldo Blaga giovane voce romena che ha cantato anche con David Foster e la violinista Angela Turchetta. In ambito sportivo è stata premiata la vice campionessa del mondo di pattinaggio Daria Alexandra Matei, la campionessa velocista delle Paraolimpiadi Alina Alexandra Simion, provenienti entrambe dall’Italia e la ginnasta Adelina Barbulescu dalla Spagna.

Premiati anche Roxana Lazar per la letteratura, Valerio Barbu per la creazione del cenacolo letterario a Roma e Onofrio Pagone capo redattore de La Gazzetta del Mezzogiorno ha ricevuto il premio Propatria per il giornalismo.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su