Header Top
Logo
Mercoledì 11 Dicembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Siria, stampa: Turchia ha proposto evacuazione ribelli da Idlib

colonna Sinistra
Venerdì 7 settembre 2018 - 11:27

Siria, stampa: Turchia ha proposto evacuazione ribelli da Idlib

Piano di Ankara per evitare massiccia offensiva sulla regione
Siria, stampa: Turchia ha proposto evacuazione ribelli da Idlib

Istanbul, 7 set. (askanews) – Ankara ha preparato un piano per offrire ai gruppi di ribelli armati un salvacondotto per evacuare la provincia di Idlib in modo da evitare un massacro in caso di una pesante offensiva del regime, secondo un quotidiano filogovernativo. Oggi è in programma un incontro tra i presidenti di Russia, Turchia e Iran a Teheran per trovare una soluzione al conflitto siriano, in corso da sette anni, e Ankara, preoccupata del tentativo del regime di Bashar al-Assad di riconquistare l’ultima roccaforte ribelle di Idlib, ha preparato un piano per evitare l’offensiva, ha scritto il quotidiano Sabah.

In base al piano, 12 gruppi armati, tra cui il gruppo jihadista Hayat Tahrir al-Sham (HTS) a Idlib, deporrebbero le armi e sarebbero evacuati dalla provincia, secondo il quotidiano. I ribelli otterrebbero un salvacondotto verso una zona cuscinetto, sotto la sorveglianza dell’opposizione moderata a condizione di consegnare le armi a una coalizione di gruppi ribelli vicini ad Ankara. I combattenti stranieri potrebbero tornare ai loro Paesi d’origine se lo desiderano, ha scritto ancora Sabah. Ma coloro che non accetteranno il disarmo e l’evacuazione sarebbero presi di mira in operazioni antiterrorismo. E come in altre aree controllate da ribelli vicini ad Ankara, la Turchia in seguito addestrerebbe una forza ribelle per garantire la sicurezza di Idlib. Il piano garantirebbe anche la sicurezza della base militare russa di Hmeimim nella provincia di Latakia, oltre che dei depositi di minerali nella regione.

(fonte Afp)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su