Header Top
Logo
Mercoledì 15 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Crolla la lira turca, paura sui mercati. E Trump raddoppia i dazi

colonna Sinistra
Venerdì 10 agosto 2018 - 16:35

Crolla la lira turca, paura sui mercati. E Trump raddoppia i dazi

Erdogan promette: non perderemo la guerra economica
Crolla la lira turca, paura sui mercati. E Trump raddoppia i dazi

Roma, 10 ago. (askanews) – Precipita la crisi finanziaria della Turchia. La lira perde il 19% sul dollaro e l’euro. La borsa dopo un avvio calmo ha imboccato la strada del ribasso e l’indice Bst accusa un tonfo del 4,70% con i principali titoli del settore bancario che lasciano sul terreno tra il 7 e il 9%.

La crisi si è riflessa anche sui titoli di Stato con rendimenti che sono schizzati ai massimi storici. Il titolo con scadenza a un anno mostra un rendimento del 21% il triennale ha superato il 23%.

Il presidente turco Recep Tayyp Erdogan ha voluto rassicurare i cittadini turchi dichiarando che la Turchia “non perderà la guerra economica”. Già ieri sera Erdogan aveva parlato di una “campagna contro la Turchia”, esortando i connazionali a non temere le conseguenze della crisi della valuta nazionale. E oggi poi li ha invitati a vendere la valuta straniera di cui dispongono in modo da rafforzare la lira turca.

Ma intanto, proprio a causa della crisi, il presidente americano Donald Trump ha annunciato via Twitter l’inasprimento dei dazi verso Ankara: “Ho appena autorizzato il raddoppio dei dazi su acciaio e alluminio della Turchia, visto che la loro valuta, la lira turca, è scesa rapidamente contro il nostro dollaro forte! L’alluminio sarà ora al 20% e l’acciaio al 50%. I nostri rapporti con la Turchia non sono buoni, al momento!”.

L’effetto Turchia si abbatte anche su Piazza Affari che a poco più di un’ora dal termine delle contrattazioni accusa unos civolone del 2,80%. Lo scivolone della Borsa di Milano è alimentato dal comparto bancario con UniCredit che lascia sul terreno oltre il 6% per l’esposizione in Turchia ma ribassi rilevanti anche per Intesa Sanpaolo con un -4,95% e Ubi -4,65%.

Il contagio turco non risparmia i titoli di Stato con il rendimento del Btp a 10 anni in salita al 2,96% mentre si allarga lo spread con il Bund a 260 punti per effetto della corsa agli acquisti sul decennale tedesco.

Int9

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su