Header Top
Logo
Giovedì 24 Maggio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Russia, il primo trimestre conferma la crescita economica: +1,3%

colonna Sinistra
Giovedì 17 maggio 2018 - 11:36

Russia, il primo trimestre conferma la crescita economica: +1,3%

Ala vigilia dello Spief dato lievemente migliore rispetto a stime governo
Russia, il primo trimestre conferma la crescita economica: +1,3%

Mosca, 17 mag. (askanews) – L’economia russa è cresciuta dell’1,3% anno su anno nel primo trimestre del 2018, un dato lievemente migliore rispetto alle previsioni del governo, che aveva previsto un +1,1%. La stima preliminare dell’ente statistico russo Rosstat è arrivata alla vigilia dell’apertura del Forum economico internazionale di San Pietroburgo (Spief), vetrina annuale per l’economia russa che attira delegazioni e top manager da tutto il mondo, nonostante i rapporti non facili tra Mosca e le cancellerie occidentali.

Proprio dal Forum di San Pietroburgo lo scorso anno il Cremlino ha ufficializzato il ritorno alla crescita dell’economia russa dopo due anni di recessione.

Ora per il Cremlino l’obiettivo è consolidare e fare accelerare la crescita. Per il 2018 il Fondo monetario internazionale promette alla Russia una crescita dell’1,7%. Se il governo moscovita per il primo trimestre dell’anno in corso aveva messo in conto solamente un avanzamento dell’1,1% del Pil, la Banca centrale aveva diffuso una stima per la crescita reale nel primo trimestre più elevata (+1,5%-+1,8%), ritenendo comunque che l’effetto dei grandi progetti infrastrutturali, come la costruzione del ponte di Crimea o i progetti realizzati per i Mondiali di calcio si tradurranno in volano per la crescita economica più avanti.

Da parte sua il ministero russo dell’Economia prevedeva il Pil a +2,1% per l’anno in corso, ma ha fatto sapere che dovrà rivedere le proprie stime per tenere in conto l’impatto delle nuove San sanzioni economiche americane, che hanno provocato un arretramento del valore del rublo.

Putin, che parteciperà alla plenaria al forum di Pietroburgo affiancato dal presidente francese Emanuel Macron, dal premier giapponese Shinzo Abe e dalla numero uno del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, ha posto ome obiettivo del suo nuovo il mandato presidenziale il dimezzamento del tasso di povertà e si prefigge di moltiplicare di 1,5 volte il Pil pro capite entro il 2025.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su