Header Top
Logo
Domenica 27 Maggio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Elezioni Iraq, tre liste sciite ai primi tre posti

colonna Sinistra
Mercoledì 16 maggio 2018 - 14:02

Elezioni Iraq, tre liste sciite ai primi tre posti

Fonti elettorali ad Askanews su composizione seggi nuovo parlamento
Elezioni Iraq, tre liste sciite ai primi tre posti

Roma, 16 mag. (askanews) – Tre coalizioni, tutte di stampo sciita sono arrivate quasi al foto finish ai primi tre posti nelle elezioni parlamentari irachene del 12 maggio; prima a sorpresa, con 55 seggi su 329 dell’assemblea, è un’alleanza guidata dal controverso religioso sciita Muqatda al Sadr seguita, con 51 seggi, dalla lista dell’attuale premier Haider al Abadi. Al terzo posto con 50 seggi è un’alleanza di milizie sciite che fanno capo a Hadi al Amiri, uomo forte dell’Iran a Baghdad. I partiti delle minoranze curda e sunnita totalizzano ciascuno 44 seggi. I restanti 38 seggi vanno a ben 17 liste minori.

Ma ecco nel dettaglio i risultati quasi definitivi del voto di domenica come ha appreso askanews da una fonte vicina all’Alta Commissione Elettorale:

LISTE SCIITE: 193 SEGGI PARI AL 56,6% DEI VOTI

55 seggi per Saairun, “In Marcia verso le Riforme”, alleanza guidata dal religioso sciita Muqtada al Sadr e composto da sei gruppi e personalità laiche tra cui il partito comunista iracheno.

51 seggi ad “Al Nasr” (“Vittoria”), coalizione guidata dall’attuale premier Haider Abadi che è di confessione sciita e ritenuto “equilibrato” da Washington.

50 seggi ad “al Fatah”, (“La Conquista”), alleanza di milizie sciite guidata da Hadi al Amiri, uomo forte di Teheran a Baghdad.

25 seggi a “Stato di Diritto”, lista guidata dall’ex premier sciita Nouri al Maliki anche lui legato all’Iran.

12 seggi, “al Hikma” (“Saggezza”), corrente politiche che fa capo alla formazione politica sciita del Supremo Consiglio Islamico molto vicina al clero iraniano.

LISTE CURDE: 44 SEGGI PARI AL 13,4% DEI VOTI

24 seggi al Partito Democratico curdo, il cui leader è l’ex presidente della regione autonoma del Kurdistan Massud Barzani

15 seggi al Partito dell’Unione del Kurdistan, formazione politica fondata dall’ex defunto presidente Jalal Talabani

Da aggiungere altri 5 seggi andati a due piccoli gruppi, tra cui una lista islamista che ha ottenuto 3 seggi.

LISTE SUNNITE: 44 SEGGI PARI AL 13,4% DEI VOTI

21 seggi per “Al Wataniyah”, (“Nazionalismo”), alleanza guidata dall’ex premier Ayad Allawi, un sciita laico apprezzato da molti sunniti.

15 seggi all'”Alleanza della decisione Irachena”, lista sunnita guidata dall’ex presidente del arlamento, il sunnita Osama al Nujeifi

Alle due formazioni da aggiungere altri 8 seggi ottenuti da liste locali delle province sunnite Ninive e al Anbar.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su