Header Top
Logo
Martedì 19 Novembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Giallo su Psy a concerti in Nordcorea, Pyongyang avrebbe detto no

colonna Sinistra
Lunedì 26 marzo 2018 - 15:24

Giallo su Psy a concerti in Nordcorea, Pyongyang avrebbe detto no

Il diniego sarebbe arrivato dalla leader dell'orchestra Samjiyon
Giallo su Psy a concerti in Nordcorea, Pyongyang avrebbe detto no

Roma, 26 mar. (askanews) – Alla Corea del Nord il “Gangnam Style” non piace. Secondo quanto scrive oggi il Korea Times, Seoul avrebbe proposto che, negli attesi spettacoli di star del K-pop che si dovrebbero tenere a Pyongyang come ulteriore segnale di apertura al dialogo intercoreano, il cast comprenda anche il rapper Psy, ma la stilosa zarina della musica del Nord, Hyon Song Wol, avrebbe risposto picche.

Psy, il cui vero nome è Park Jae-sang, è asceso alla notorietà globale con il suo pezzo “Gangnam Style”, che su Youtube ha raccolto finora oltre 3 miliardi di visualizzazioni ed è stato un fenomeno di massa in tutto il mondo. Il suo nome circola da qualche giorno per gli attesi concerti di superstar del K-pop, la musica commerciale sudcoreana che va per la maggiore in tutta l’Asia, che dovrebbe rendere ancor più semplici i rapporti tra Seoul e Pyongyang in vista dell’atteso vertice tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong Un il prossimo mese.

Che del cast – nel quale sono annunciate già star del calibro Cho Yong-pil e Lee Sun-hee – potesse esservi anche Psy era notizia che circolava da qualche giorno, ma che non aveva trovato al momento nessuna conferma ufficiale, ma anche nessuna smentita totale. Secondo il Korea Times, ci avrebbe pensato la potente Hyon, affascinante cantante e leader della Samjiyon Orchestra, a respingere l’offerta. La motivazione del “no” nordcoreano sarebbe abbastanza ovvia: Psy ha una personalità difficilmente controllabile, è uno spirito un po’ troppo libero, scrive il giornale sudcoreano.

Il ministero dell’Unificazione, che non ha confermato finora nulla, dovrebbe rendere noti domani i dettagli sui concerti, compresa la lineup. A quanto se ne sa, dovrebbe partire una troupe di 160 membri, che però potrebbe crescere con la presenza di artisti del Nord. Tra quelli del Sud è data come presente anche Seohyun della superband di ragazze Girls’ Generation.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su