Header Top
Logo
Sabato 18 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Trump fa marcia indietro sulle armi (per compiacere la lobby)

colonna Sinistra
Martedì 13 marzo 2018 - 07:23

Trump fa marcia indietro sulle armi (per compiacere la lobby)

Non mantiene nessuna delle sue promesse e incolpa il Congresso
Trump fa marcia indietro sulle armi (per compiacere la lobby)

New York, 13 mar. (askanews) – Nonostante le promesse delle scorse settimane, il presidente Usa Donald Trump non sembra essere realmente intenzionato a mantenere il suo impegno per regolamentare in maniera più stringente l’uso e il possesso di armi da fuoco. Con il piano presentato nel corso del fine settimana il presidente fa marcia indietro e ancora una volta, secondo i democratici, mostra di essere vicino alla lobby pro-armi, la National Rifle Association, che in campagna elettorale ha sostenuto proprio Trump.

Il presidente aveva parlato dell’innalzamento dell’età minima per l’acquisto (dai 18 ai 21 anni), di un controllo del background da parte di chi vuole effettuare l’acquisto e del divieto di possesso per chi soffre di disturbi mentali. In un tweet pubblicato lunedì Trump ha scritto che “non c’è sostegno politico (per usare un eufemismo)”, in riferimento alla misura sull’innalzamento dell’età minima per l’acquisto di un’arma. In più ha scritto “guardiamo i casi giudiziari e le sentenze prima di agire. Gli Stati prenderanno questa decisione”.

Nella stessa giornata la portavoce della Casa Bianca, Sara Sanders ha detto: “Non può approvare nuove leggi sul controllo delle armi con un colpo di inchiostro. Devi avere qualche membro del Congresso che faccia questa cosa”.

“Con sorpresa di nessuno, le parole di sostegno del presidente per leggi più severe sulla sicurezza delle armi si sono dimostrate vuote”, ha commentato la senatrice democratica Dianne Feinstein. Nonostante le numerose stragi, per i democratici Trump continua a essere vicino alla National Rifle Association.

Deduzione che ricavano dal piano rivelato domenica da Trump con cui ha evitato le misure di controllo delle armi a favore di leggi più limitate che prevedono l’addestramento per gli insegnanti e una commissione per studiare delle soluzioni su come aumentare la sicurezza nelle scuole.

Red

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su