Header Top
Logo
Mercoledì 15 Agosto 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Usa, insidia per Trump dall’elezione speciale in Pennsylvania

colonna Sinistra
Lunedì 12 marzo 2018 - 17:12

Usa, insidia per Trump dall’elezione speciale in Pennsylvania

A rischio un seggio alla Camera saldamente repubblicano da anni
Usa, insidia per Trump dall’elezione speciale in Pennsylvania

New York, 12 mar. (askanews) – Gli elettori del diciottesimo collegio della Pennsylvania eleggeranno domani un nuovo membro della Camera degli Stati Uniti. A sorpresa, si tratta di un confronto senza un chiaro favorito, nonostante si tratti di una zona di elettori bianchi e appartenenti alla classe operaia, in mano repubblicana dal 2002 e che ha votato massicciamente per Trump e Romney alle ultime due presidenziali; si fronteggiano il democratico Conor Lamb, 33 anni, ex procuratore, e Rick Saccone, 60 anni, parlamentare statale che una volta si è descritto come “un Trump prima che Trump fosse Trump”.

L’elezione speciale è stata resa necessaria dalle dimissioni di Tim Murphy, eletto nel 2016 per l’ottava volta, che ha fatto un passo indietro dopo che è diventata di pubblico dominio una sua relazione extraconiugale, con l’aggravante per lui, antiabortista dichiarato, di aver fatto pressioni sull’amante per abortire.

L’elezione ha richiamato in Pennsylvania i pesi massimi dei due partiti, dal presidente Donald Trump a Kellyanne Conway, consigliera alla Casa Bianca, fino all’ex vicepresidente Joe Biden, e l’interesse dei donatori, visto che sono stati investiti 15,6 milioni di dollari, più di qualsiasi singola elezione per la Camera nel 2016, ma meno dei 69,2 milioni di dollari per l’elezione speciale in Georgia dello scorso anno. Un flusso di denaro consistente, anche se il collegio, con questi confini, non esisterà più dopo le elezioni di novembre, per decisione della Corte Suprema statale.

Per i repubblicani si tratta di un test importante verso le elezioni di metà mandato di novembre. Il partito teme che, in caso di vittoria di Lamb, altri repubblicani in carica si uniranno ai 37 colleghi, un numero record, che hanno già deciso di non ricandidarsi, indebolendo la squadra che avrà il compito di difendere la maggioranza alla Camera.

Trump, oggi, ha dedicato un tweet a Saccone, sottolineando il sostegno pubblico manifestato per il candidato repubblicano dal quotidiano Pittsburgh Post Gazette; ha poi rimarcato la sua “grande esperienza, sa di cosa ha bisogno il nostro Paese”. Nel suo comizio in Pennsylvania, sabato sera, non ha però detto quasi nulla su Saccone, nonostante fosse lì per promuovere la sua candidatura, ha fatto notare Axios. Secondo il sito di informazione politica, che cita quattro fonti, Trump crede che Saccone sia in realtà un candidato terribile e “debole”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su