Header Top
Logo
Venerdì 20 Luglio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Etiopia, 9 morti e 13 feriti in proteste antigovernative in Oromia

colonna Sinistra
Giovedì 15 febbraio 2018 - 12:24

Etiopia, 9 morti e 13 feriti in proteste antigovernative in Oromia

Notizia arriva dopo rilascio di leader politici e giornalisti
Etiopia, 9 morti e 13 feriti in proteste antigovernative in Oromia

Roma, 15 feb. (askanews) – Almeno nove persone sono morte e altre 13 sono rimaste ferite nelle proteste antigovernative dei giorni scorsi in Etiopia. Lo ha detto oggi il vicedirettore dell’ufficio comunicazione della regione Oromia, Umi Abajemal, citata dall’emittente di Stato Fana Broadcasting Corporation.

La notizia arriva all’indomani del rilascio di diversi leader politici, giornalisti e attivisti, avvenuto dopo che l’opposizione Oromo aveva indetto tre giorni di sciopero, a partire da lunedì, per sollecitare la liberazione dei prigionieri politici e riforme democratiche. Dopo il rilascio del leader Oromo Bekele Gerba, martedì scorso, lo sciopero era stato sospeso e la folla era scesa in piazza per festeggiare. Come accaduto anche ieri, quando le autorità etiopiche hanno rimesso in libertà altri dissidenti di primo piano, tra cui il giornalista Eskindir Nega, il leader politico Andualem Aragie, l’ex governatore della regione Gambella, Okello Akway, e l’attivista musulmano per la libertà religiosa, Ahmedin Jebel, alcuni dei quali erano in prigione da anni con l’accusa di “terrorismo”.

Ieri le autorità giudiziarie hanno anche fatto cadere le accuse contro tre blogger del collettivo web Zone 9, nome derivato dalla prigione Kaliti, alle porte di Addis Abeba, divisa in otto zone; per i blogger la zona 9 è l’Etiopia, dove vengono negate le libertà civili.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su