Header Top
Logo
Lunedì 18 Dicembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Russiagate: Flynn disse a un socio, sanzioni russe salteranno

colonna Sinistra
Mercoledì 6 dicembre 2017 - 21:58

Russiagate: Flynn disse a un socio, sanzioni russe salteranno

Lo ha detto una "talpa" a un legislatore Usa
20171206_215837_E861F9EF

New York, 6 dic. (askanews) – Mentre Donald Trump giurava da 45esimo presidente degli Stati Uniti, il suo consigliere alla sicurezza nazionale, Michael T. Flynn, scrisse un sms a un suo ex socio d’affari dicendogli che le sanzioni americane contro la Russia sarebbero state presto “stracciate” dal nuovo inquilino della Casa Bianca che così avrebbe smontato le azioni del precedecessore pensate per punire Mosca per la sua presunta interferenza nelle elezioni presidenziali americane del novembre 2016. Questo significava che il piano per la costruzione di impianti nucleari in Medio Oriente in partnership con i russi poteva procedere.

E’ una talpa ad avere fornito questo dettaglio al democratico numero uno in una commissione parlamentare Usa. Il nome della talpa non è stato fornito ma Elijah E. Cummings, parte dell’Oversight and Government Reform Committee della Camera, ha chiesto al presidente della commissione stessa di ordinare alla Casa Bianca la consegna di documenti legati a Flynn.

Il sospetto è che l’ex generale poi silurato da Trump dopo meno di un mese – e che ha recentemente ammesso di avere mentito all’Fbi sui suoi incontri con l’ambasciatore russo in Usa nel periodo di transizione tra la vecchia e la nuova amministrazione – “ha cercato di manipolare il corso della politica nucleare internazionale a beneficio dei suoi ex partner di business”. Flynn sta collaborando con il procuratore speciale a capo dell’inchiesta sul cosiddetto Russiagate; l’obiettivo non è solo determinare il ruolo della Russia nelle elezioni Usa ma anche capire se c’è stata collusione tra la campagna Trump e funzionari del Cremlino.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su