Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Usa, Trump contro ente consumatori: è incostituzionale

colonna Sinistra
Sabato 18 marzo 2017 - 07:11

Usa, Trump contro ente consumatori: è incostituzionale

Fu creato da senatrice Elisabeth Warren, con assenso di Obama
20170318_071115_7C665695

New York, 18 mar. (askanews) – L’ufficio per la protezione dei consumatori è una creatura della senatrice democratica Elisabeth Warren, a cui Barack Obama ha dato il suo assenso. Tra le sue grandi vittorie annovera una multa milionaria a Wells Fargo per aver ingannato i suoi correntisti. Bene, adesso il dipartimento di Giustizia ha presentato un’accusa formale davanti a un tribunale sostenendo che il Consumer Financial Protection Bureau sia un ufficio incostituzionale.

Il motivo è presto detto per il dipartimento: sarebbe infatti troppo indipendente. La prova lampante è legata al fatto che il presidente americano non ha alcuna autorità su di esso, neppure di sceglierne il capo o di licenziarlo. Trump, come ogni altro presidente americano, non ha l’autorità di nominarne i vertici, come succede invece per molte delle altre agenzie americane. E proprio Trump vorrebbe mettere fuori gioco Richard Cordray, il suo direttore, ma non può perché il modo in cui è stato strutturato l’ufficio non glielo permette. I giudici hanno fissato un dibattito per il 24 maggio, mentre si preparano a raccogliere prove e ad ascoltare diversi testimoni.

Nel settembre del 2016 il Consumer Financial Protection Bureau ha inflitto una multa da 100 milioni di dollari a Wells Fargo. La banca aveva aperto migliaia di conti e di carte di credito senza chiedere il consenso dei consumatori, facendogli poi pagare i costi per il loro mantenimento.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su