Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Siria, al via il ritiro dei ribelli da Homs dopo intesa con governo

colonna Sinistra
Sabato 18 marzo 2017 - 10:38

Siria, al via il ritiro dei ribelli da Homs dopo intesa con governo

Mediata da russi; la terza città siriana tornerà sotto Damasco
20170318_103824_B7FCB870

Homs (Siria), 18 mar. (askanews) – Centinaia di ribelli e civili hanno cominciato a lasciare questa mattina il quartiere di Waer, ultima roccaforte dei miliziani nella città siriana di Homs, controllata quasi interamente dal regime di Damasco. L’evacuazione di Waer è stata concordata all’inizio del mese da governo e ribelli, con la mediazione russa, e dovrebbe durare diverse settimane.

Soldati e veicoli russi sono presenti alle porte del quartiere, stando a quanto riferito dal corrispondente della Francie presse. Secondo l’accordo raggiunto da Damasco con i ribelli, truppe russe (tra 60 e 100 uomini) verranno dispiegate nel quartiere per monitorare l’applicazione dell’intesa e garantire la sicurezza degli abitanti ancora presenti o di quanti vogliano tornarvi.

Il corrispondente della France presse ha visto almeno tre autobus verdi lasciare Waer con a bordo decine di combattenti armati e civili, tra cui molti bambini. Secondo una fonte ufficiale, oggi tra 400 e 500 ribelli e civili lasceranno Waer.

L’evacuazione permetterà al governo del presidente Bashar al-Assad di riprendere il pieno controllo della terza città della Siria, soprannominata “la capitale della rivoluzione” all’inizio della rivolta del 2011 per le enormi manifestazioni pacifiche che si tennero allora. La maggior parte dei ribelli era stata cacciata dalla città nel 2014, dopo due anni di intensi bombardamenti e di assedio.

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, sono circa 12.000 le persone che dovrebbero lasciare Waer nell’ambito dell’accordo, tra cui 2.500 ribelli, e raggiungere il Nord della provincia di Homs, o Jarablos, nella provincia settentrionale di Aleppo, o la provincia di Idlib, ultima grande roccaforte dell’opposizione. (fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su