Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Usa 2016, Rubio: “Non usare WikiLeaks contro i democratici”

colonna Sinistra
Mercoledì 19 ottobre 2016 - 15:43

Usa 2016, Rubio: “Non usare WikiLeaks contro i democratici”

"C'è di mezzo un governo straniero.Domani potrebbe toccare a noi"
20161019_154315_0E9F6328

New York, 19 ott. (askanews) – Le e-mail del partito democratico statunitense che sono state ‘rubate’ da WikiLeaks non devono essere usate dal partito repubblicano nel dibattito politico in corso. A dirlo è stato il senatore Marco Rubio, uno dei maggiori rivali di Donald Trump alle primarie repubblicane.

“Non discuterò di alcun argomento divenuto pubblico solo attraverso WikiLeaks” ha detto a Nbc News, attraverso un comunicato. “Come hanno detto le nostre agenzie d’intelligence, queste fughe di notizie rappresentano lo sforzo di un governo straniero di interferire con il nostro processo elettorale e non lo permetterò”, riferendosi alla Russia. Pur non avendolo citato, è chiaro il riferimento a Trump, che ha più volte usato i ‘leaks’ per attaccare Clinton e accusare i media di non aver prestato sufficiente attenzione a quanto rivelato dal sito fondato da Julian Assange.

“Voglio avvertire i miei colleghi repubblicani che vogliono capitalizzare politicamente queste fughe di notizie: oggi tocca ai democratici, ma domani potrebbe toccare a noi”. Rubio, dopo aver inizialmente annunciato di non volersi ricandidare al Senato, ha invece deciso di ripresentarsi: secondo la media dei sondaggi di Real Clear Politics, ha un vantaggio di 4,2 punti percentuali sul democratico Patrick Murphy per il seggio della Florida che occupa dal 3 gennaio 2011.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su