Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Duterte in Cina dice agli Usa: è tempo di dirci addio

colonna Sinistra
Mercoledì 19 ottobre 2016 - 19:13

Duterte in Cina dice agli Usa: è tempo di dirci addio

Il presidente di Manila insulta di nuovo Barack Obama
20161019_191343_BB963125

Roma, 19 ott. (askanews) – Il controverso presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha affermato oggi che “è tempo di dire addio” agli Stati uniti, durante la sua visita in Cina, con la quale il leader intende ridefinire la collocazione internazionale di Manila.

Duterte è in Cina per un viaggio di quattro giorni, nel quale sono previsti incontri con i vertici di Pechino. La visita viene dopo che il presidente filippino ha oltraggiato il leader Usa Barack Obama e ha annunciato che non ci saranno più esercitazioni congiunte con le forze americane.

“Sei stato nel mio paese e te ne sei avvantaggiato. Ora è il tempo di dirsi addio, amico”, ha detto Duterte rivolgendosi direttamente agli Usa, in un discorso alla comunità filippina in Cina. “Io – ha continuato – non andrò più in America. Sarei solo insultato lì”. E ha di nuovo definito Obama un “figlio di puttana”, insulto che ha più volte lanciato all’inquilino della Casa bianca nelle ultime settimane.

Duterte è arrivato al potere a giugno e ha avviato una violenta campagna antidroga, costata migliaia di vittime, spesso eliminate in esecuzioni extragiudiziali. Di fronte alle critiche degli Usa, dell’Onu e dell’Unione europea ha risposto a insulti. Ha inoltre sospeso le pattuglie congiunte Usa-Filippine nel Mar cinese meridionale, conteso dalla Cina, con la quale le Filippine hanno pochi mesi fa vinto un arbitrato, non riconosciuto da Pechino, e avviato dal suo predecesore, Benigno Aquino. La Cina, che rivendica qualcosa come l’80 per cento del Mar cinese meridionale, vorrebbe chiudere la vertenza con Manila per via negoziale.

(Con fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su