Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Amnesty: gravi violazioni diritti umani in Iraq -6-

colonna Sinistra
Martedì 18 ottobre 2016 - 07:16

Amnesty: gravi violazioni diritti umani in Iraq -6-

Roma, 17 ott. (askanews) – Torture durante la detenzione Tutti i maschi in fuga dalle zone controllate dall’Is e considerati in età da combattimento (grosso modo, tra 15 e 65 anni) sono sottoposti a controlli di sicurezza da parte delle autorità irachene e di quelle del governo regionale curdo, per verificare se abbiano legami con l’Is. Queste procedure sono opache e spesso profondamente irregolari. Alcuni dei fermati vengono rilasciati entro pochi giorni ma altri vengono trasferiti in centri di sicurezza e vi rimangono per settimane o mesi in condizioni terribili, senza poter contattare alcuno e senza essere portati di fronte a un giudice.

Il rapporto di Amnesty International denuncia il costante ricorso alla tortura, da parte delle forze di sicurezza e delle milizie, nei centri usati per i controlli di sicurezza, nelle strutture detentive non ufficiali gestite dalle milizie e in quelle ufficiali dirette dai ministri della Difesa e dell’Interno nelle province di Anbar, Baghdad, Diyala e Salah al-Din.

I detenuti hanno riferito ad Amnesty International di essere stati tenuti appesi in posizioni dolorose per lunghi periodi di tempo, di essere stati torturati brutalmente anche con la corrente elettrica e di essere stati minacciati che le donne della loro famiglia sarebbero state stuprate. Molti hanno dichiarato di aver ‘confessato’ sotto tortura, fornendo informazioni sull’Is o su altri gruppi armati.

(Segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su