Header Top
Logo
Venerdì 27 Novembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Onu, successione Ban: Guterrez sempre in testa a V scrutinio

colonna Sinistra
Lunedì 26 settembre 2016 - 18:16

Onu, successione Ban: Guterrez sempre in testa a V scrutinio

Il 5 ottobre votazione cruciale
20160926_181552_15D157D1

Nazioni unite, 26 set. (askanews) – L’ex Primo ministro portoghese Antonio Guterres (ed ex Alto commissario dell’Onu per i rifugiati) è ancora in testa nella corsa alla successione a gennaio a Ban Ki-moon come segretario generale dell’Onu. Lo hanno reso noto fonti diplomatiche. Al termine di una quinta votazione a scrutinio segreto al Consiglio di sicurezza, dodici dei quindici Paesi membri lo hanno “sostenuto”, due lo hanno “scoraggiato” e uno si è astenuto.

Guterres distacca nettamente l’ex ministro degli Esteri serbo Vuk Jeremic (8 a favore, 6 contro, uno astenuto) e il capo della diplomazia slovacca Miroslav Lajcak (8/7/0). In seguito si collocano ex-aequo l’ex presidente sloveno Danilo Turk (7/7/1) e Susana Malcorra, ministro degli Esteri argentina (7/7/1).

La numero uno bulgara dell’Unesco Irina Bokova (6/7/2) è solo al sesto posto, score che potrebbe ipotecare le sue chance di restare in lizza malgrado il sostegno russo. La vice presidente della Commissione europea Kristalina Georgieva, un’altra bulgara ha in effetti lasciato intendere che potrebbe presto lanciarsi nella corsa se Bokova è costretta a ritirarsi. Seguono l’ex-Primo ministro neozelandese Helen Clark (6/9/0) e Srgjan Kerim, ex capo della diplomazia di Macedonia. L’ex ministro degli Esteri della Moldavia Natalia Gherman si è ritirata.

E’ la quinta volta che Guterres, ex Alto commissario dell’Onu per i rifugiati, 67 anni, si impone sui numerosi candidati in lizza. Ma lo scrutinio successivo, previsto il 5 ottobre, sarà più importante ancora perché è in questa occasione che i membri permanenti del Consiglio (Stati Uniti, Russia, Francia, Regno Unito, Cina) potranno porre il loro veto ad uno a all’altro candidato. Il quadro della situazione potrebbe pertanto cambiare, se Mosca ad esempio decide di bloccare Guterres. Il nome del prossimo segretario generale dell’Onu dovrebbe essere annunciato al più presto in ottobre. (con fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su