Header Top
Logo
Giovedì 17 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Usa, l’hacker “Guccifer” potrebbe dichiararsi colpevole

colonna Sinistra
Martedì 24 maggio 2016 - 14:35

Usa, l’hacker “Guccifer” potrebbe dichiararsi colpevole

Su di lui pendono 9 capi d'imputazione per reati informatici
20160524_143505_FFE8D2FF

Roma, 24 mag. (askanews) – Marcel Lehel Lazar, detto “Guccifer”, sembrerebbe pronto a dichiararsi colpevole di fronte alla legge per i reati di hackeraggio commessi a danno dell’email server privato di Hillary Clinton.

Mercoledì sarà chiamato a rispondere dei crimini imputatigli di fronte alla corte federale di Alexandria, Virginia, anche se non è ancora chiaro quali tra questi deciderà di riconoscere e quali no. Tale mossa – spiegano i media Usa – potrebbe manifestare la volontà dell’hacker di collaborare con la polizia su altri casi in cambio di un eventuale sconto di pena.

Sulle sue spalle pendono nove capi d’imputazione per intrusioni informatiche perpetrate contro, tra gli altri, l’ex presidente George W. Bush e il già segretario di Stato Colin Powell.

Il più recente di questi attacchi sarebbe stato proprio quello contro Hillary Clinton, già segretario di Stato e oggi in corsa per la nomination democratica delle prossime elezioni presidenziali statunitensi.

Secondo quanto affermato dall’hacker rumeno, sarebbe stato estremamente semplice entrare nel server della Clinton in quanto “completamente sprovvisto di protezione”. Lazar lo ha paragonato a “un’orchidea aperta su Internet”, ma il Dipartimento di Stato ha risposto che non vi è motivo di credere al pirata informatico.

(Fonte: Cyber Affairs)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su