Header Top
Logo
Mercoledì 17 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Esteri
  • Oms dichiara emergenza sanitaria mondiale per il virus Zika

colonna Sinistra
Lunedì 1 febbraio 2016 - 21:11

Oms dichiara emergenza sanitaria mondiale per il virus Zika

Per organismo sanitario Onu occorre agire
20160201_211126_5E3C2CD3

Ginevra, 1 feb. (askanews) – L’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che l’aumento dei gravi difetti alla nascita in Sud America è “fortemente sospettato” di essere causato dal virus Zika e costituisce un’emergenza sanitaria globale. “Dobbiamo agire” ha detto il numero uno dell’oms Margaret Chan ai giornalisti a Ginevra. Secondo l’organizzazione sanitaria dell’Onu la relazione causale tra la diffusione del virus, trasmesso delle punture di zanzare, e la crescita tra i neonati dei casi i microcefalia, una malformazione devastante per la quali i bambini nascono con cranio e cervello eccezionalmente piccoli, è “fortemente sospettata” e la situazione è “un’emergenza di salute pubblica di portata internazionale”, afferma l’organizzazione.

Chan ha spiegato che la riunione di oggi di un gruppo di esperti sanitari globali, che compongono il comitato d’emergenza dell’Oms, ha concordato che “la relazione causale tra infezione da Zika durante la gravidanza e microcefalia è fortemente sospettata, anche se non scientificamente dimostrata”. “Tutti concordano sull’urgente necessità di coordinare gli sforzi internazionali per indagare e comprendere meglio questa relazione” ha detto Chan. “Gli esperti hanno anche ritenuto che la mappa della recente diffusione, l’ampia distribuzione geografica delle zanzare che possono trasmettere il virus, la mancanza di vaccini, di test diagnostici rapidi e affidabili e l’assenza di immunità nella popolazione dei Paesi colpiti più di recente sono … ulteriori cause di preoccupazione” ha detto Chan. “I casi di microcefalia e altre complicanze neurologiche costituiscono un evento straordinario e una minaccia di salute pubblica anche in altre parti di del mondo” ha spiegato.

La scorsa settimana l’Oms ha parlato di “diffusione esplosiva” del virus nelle Americhe e ha previsto quattro milioni di casi nel continente solo quest’anno. L’Organizzazione è sotto pressione ad agire in fretta contro Zika dopo aver ammesso una risposta lenta all’epidemia di Ebola che ha devastato vaste aree dell’Africa occidentale.

Oltre alla microcefalia il virus è sospettato di causare una malattia neurologica, la sindrome di Guillain-Barre. Si trasmette con la puntura della zanzara Aedes aegypti, responsabile anche dei contagi di febbre dengue e chikungunya, produce sintomi simili all’influenza, con febbre bassa, mal di testa, dolori articolari. Finora l’Oms non ha sconsigliato i viaggi a causa dello Zika, limitandosi ad affermare che la forma di prevenzione più efficace è l’eliminazione della acque stagnanti dove si annidano le uova, l’uso di repellenti sulla pelle e di reti antizanzare sopra i letti.

(fonte Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su