martedì 21 febbraio | 19:49
pubblicato il 06/dic/2013 14:01

Wto: accordo di Bali, ministri impegnati su multilateralismo e sviluppo

Wto: accordo di Bali, ministri impegnati su multilateralismo e sviluppo

(ASCA) - Bali, 6 dic - Il testo legale del pacchetto di Bali e' pubblico. Roberto Azevedo, direttore generale della Wto, riesce a consolidare una dichiarazione ministeriale, che passa ora all'esame delle delegazioni per ''correzioni minori'' e che conferma tutte le indiscrezioni di queste ore.

La dichiarazione impegna i ministri dei Paesi membri a identificare nella Wto il forum preminente per il commercio, sia a livello di negoziato sia a livello regolatorio.

Il testo prevede che la Commissione per i negoziati commerciali, entro 12 mesi, prepari a Ginevra un programma di lavoro concreto per l'approvazione dell'Agenda di sviluppo lanciata a Doha nel lontano 2001. Un primo pacchetto di norme contenute nell'Agenda, che i membri avevano considerato ampiamente condivise, tuttavia viene chiuso e proposto per l'approvazione come ''Pacchetto di Bali''. Esso riguarda 10 temi: Facilitazione del commercio; 4 temi agricoli e cioe' servizi generali, stoccaggio pubblico di materie prime alimentari ai fini della sicurezza alimentare, Tariffe Quota Rates, Competizione nelle esportazioni; poi il capitolo del Cotone e, rispetto alle richieste dei Paesi meno sviluppati (LDCs), estratte dall'Agenda di sviluppo di Doha, il rinvio dell'implementazione della liberalizzazione dei servizi; Regole d'origine semplificate, Accesso duty free quota free dei loro prodotti nei mercati dei Paesi avanzati e un meccanismo di monitoraggio specifico dell'impatto delle misure commerciali.

Sul lavoro post-Bali, si guarda a ''strade che consentano ai Paesi membri di superare i blocchi piu' critici e fondamentali'', si legge nel documento. E al Direttore generale e alla sua mediazione si affidano le modalita' di proseguimento di questo lavoro nel 2014. Nello stesso testo si prende atto del lavoro ''regolare della Wto'' che ha portato anche ad altre 6 decisioni rilevanti: l'estensione del periodo di non deferibilita' e la non punibilita' dei Paesi meno sviluppati alla Wto per la proprieta' intellettuale (2 TRIPS waiver), il programma di lavoro sul commercio elettronico, il programma di lavoro sulle piccole economie, il programma di Aiuti al commercio, la bozza di decisione ministeriale sul trasferimento delle tecnologie, insieme alle misure di facilitazione dell'adesione dei Paesi meno sviluppati alla Wto.

sis/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia