lunedì 05 dicembre | 02:21
pubblicato il 15/ott/2013 16:15

Wind: azienda conferma rapporto strutturato con sindacati

(ASCA) - Roma, 15 ott - ''L'accordo strategico di Wind, fortemente voluto dall'amministratore delegato Maximo Ibarra, e siglato un anno fa per evitare l'esternalizzazione di 1700 dipendenti che gestiscono le attivita' e la manutenzione della rete, e' un modello nazionale sostenibile, condivisibile ed equo che dimostra l'importanza delle relazioni industriali e di un rapporto strutturato e non occasionale con i sindacati''. Lo ha dichiarato il direttore Risorse Umane di Wind, Luciano Sale, nell'ambito del convegno di presentazione del progetto 'Officine delle Relazioni Industriali' di Unindustria, Federmanager Roma e Fondirigenti. ''Si tratta di un patto per lo sviluppo - prosegue il manager - che fonda le basi su alcuni importanti elementi come il forte senso di appartenenza e di solidarieta' delle persone che lavorano in Wind; la partecipazione e l'efficientamento; l'orientamento al futuro; la trasparenza e, infine, l'equita'. La sua realizzazione e' stata possibile grazie al contributo di tutti i livelli aziendali''.

com-drc/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari