martedì 21 febbraio | 13:29
pubblicato il 20/set/2016 18:46

Wells Fargo: Stumpf sapeva da 2013, chiede scusa, non si dimette

Il Ceo: non c'è stato uno schema orchestrato, nessuna truffa

Wells Fargo: Stumpf sapeva da 2013, chiede scusa, non si dimette

New York, 20 set. (askanews) - Piena ammissione di responsabilità e un mea culpa in piena regola sulle pratiche di vendita di Wells Fargo, costate alla banca di San Francisco una multa da 185 milioni di dollari, sono arrivate dall'amministratore delegato John Stumpf, che ha reso oggi la propria testimonianza davanti alla commissione Bancaria del Senato.

Tuttavia, il Ceo, che ha ammesso di essere a conoscenza delle pratiche dal 2013 e di non potere escludere che si siano verificate anche prima del 2011, ha più volte ribadito che "non c'è stato uno schema o un'azione orchestrata" per incoraggiare pratiche di quel genere, ovvero non c'è stata truffa.

La banca è accusata di avere lasciato, se non addirittura incoraggiato, i propri dipendenti di aprire circa 2 milioni di conti di deposito e carte di credito senza l'autorizzazione dei clienti, per raggiungere gli obiettivi sulle vendite. Per questo motivo saranno licenziati 5.300 dipendenti dell'istituto, ma per il momento nessun alto dirigente.

"Sono profondamente dispiaciuto di non essere riuscito ad adempiere le responsabilità verso i nostri clienti, la nostra squadra e gli americani. Accetto piena responsabilità per le pratiche di vendita non etiche della divisione di retail banking. Mi impegno a fare tutto il possibile per risolvere il problema, rafforzare la cultura interna e compiere le azioni necessarie per ricostruire la fiducia dei clienti", ha detto Stumpf durante la testimonianza.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia