giovedì 23 febbraio | 15:46
pubblicato il 17/dic/2015 12:02

Welfare, Racca: la farmacia può fare tanto, dobbiamo fare sistema

Pubblico protagonista del servizio sanitario nazionale

Welfare, Racca: la farmacia può fare tanto, dobbiamo fare sistema

Roma, (askanews) - "Dobbiamo fare sistema, dobbiamo arrivare a un sistema che funzioni per le persone, per i cittadini, per gli anziani, per i malati. La farmacia può fare tanto, per la capillarità della farmacia sul territorio, può fare tanto perchè con la farmacia dei servizi ha messo a disposizione tutte le piattaforme proprio per integrare. Il pubblico deve rimanere protagonista del nostro servizio sanitario nazionale che è il migliore al mondo, ma dobbiamo fare in modo tale che il territorio possa arrivare a una assistenza domiciliare integrata che veda tutti gli operatori uniti nel portare a beneficio la sanità, i servizi, la telemedicina". Lo ha detto Annarosa Racca, presidente di Federfarma, intervenuta a margine del convegno "Welfare Italia - Laboratorio per le nuove politiche sociali", promosso a Roma da Unipol e Censis.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech