sabato 03 dicembre | 03:45
pubblicato il 07/lug/2016 19:13

Welfare aziendale, Damiano: detassazione è vantaggio per tutti

"Cento euro di aumenti salariali portano invece a 230 di costo"

Welfare aziendale, Damiano: detassazione è vantaggio per tutti

Roma, (askanews) - "Il welfare aziendale è una strada che si sta percorrendo, che

trova spazio nelle aziende dove c'è più contrattazione, significa consentire di avere accanto ai fondi previdenziali che ormai sono patrimonio della gran parte delle categorie dei lavoratori anche dei fondi di carattere sanitario, per il lavoratore e per la propria famiglia. Sono dei benefici detassati, quindi sono vantaggiosi per il datore di lavoro e per il lavoratore perchè non pagando le tasse hai il netto a disposizione".

Lo ha affermato ad askanews il presidente della commissione lavoro della Camera, Cesare Damiano, in occasione del convegno di Confassociazioni "Fare previdenza nell'era delle reti - Le nuove sfide della welfare society".

"Se invece contiamo soltanto sugli aumenti salariali tradizionali - ha aggiunto Damiano - sappiamo che a 130 euro di aumento corrispondono 230 euro di costo".

Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari