martedì 17 gennaio | 12:34
pubblicato il 05/apr/2016 12:06

Weidmann: politica monetaria non può fare da "panacea globale"

Presidente Bundesbank:Ci sono pochi margini di manovra sui bilanci

Weidmann: politica monetaria non può fare da "panacea globale"

Roma, 5 apr. (askanews) - La politica monetaria delle Banche centrali non può essere utilizzata come una sorta di "panacea globale" per tutti i problemi che affliggono l'economia. Lo ha affermato il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, inaugurando un convegno in cui l'intervento centrale spettava alla direttrice del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde.

Weidmann è considerato uno dei principali sostenitori dell'intransigenza in seno alla Bce, dove ha sistematicamente osteggiato il potenziamento degli stimoli all'economia con cui l'istituzione guidata da Mario Draghi sta cercando di contrastare l'eccessivo indebolimento di inflazione e economia.

Sempre secondo il capo della Bundesbank anche le politiche di bilancio dei governi hanno pochi margini di manovra, laddove per rilanciare gli investimenti è semmai necessario fare leva su riforme strutturali e stabilità politica.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Fca
Fca, Delrio: richieste Germania? A Italia non si danno ordini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Parigi, la protesta dei motociclisti "vintage" francesi
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate