sabato 03 dicembre | 19:15
pubblicato il 28/set/2015 13:23

Volkswagen, Delrio: aspettiamo dati motorizzazione e casa auto

Sui veicoli coinvolti nello scandalo emissioni

Volkswagen, Delrio: aspettiamo dati motorizzazione e casa auto

Bologna, 28 set. (askanews) - Sul numero di auto coinvolte dallo scandalo delle emissioni in cui è coinvolta Volkswagen "stiamo aspettando i dati ufficiali della motorizzazione e della casa automobilistica". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, a margine del convegno inaugurale del Cersaie di Bologna.

"Attendiamo i dati della motorizzazione tedesca e della Volkswagen sul numero di veicoli che hanno montato queste centraline truccate - ha spiegato Delrio -. L'euro 6 bypassa questo problema in maniera molto seria, ma questo non cancella la chiarezza che dobbiamo fare per tutto quello che è successo prima".

"Ho già detto che siamo partiti tra i primi paesi dicendo che avremmo fatto valutazioni indipendenti - ha proseguito il ministro -. Come sapete è un fatto gravissimo, è una truffa ai danni dei cittadini e ai danni anche delle autorità competenti per il controllo. Partiremo con i controlli a campione, ho già dato ordini per eseguirli più rapidamente possibile, in maniera che ci sia piena tutela dei consumatori".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari