giovedì 23 febbraio | 13:28
pubblicato il 16/dic/2015 16:17

Volkswagen, antifrode Ue indaga su finanziamenti concessi da Bei

4,6 mld dal 1990 che sarebbero dovuti andare a motori puliti

Volkswagen, antifrode Ue indaga su finanziamenti concessi da Bei

Francoforte, 16 dic. (askanews) - L'autorità antifrode dell'Unione europea, l'Olaf ha confermato di aver avviato una indagine a carico di Volkswagen in merito ai contributi comunitari che ha incassato negli anni scorsi per lo sviluppo di propulsori puliti. Precedentemente il Sueddeutsche Zeitung ha riferito che si vogliono accertare eventuali malversazioni sui finanziamenti che il gruppo ha ottenuto dalla Banca europea degli investimenti: 4,6 miliardi di euro dal 1990, formalmente su programmi di ricerca e sviluppo.

L'Olaf non ha voluto fornire dettagli sull'indagine, limitandosi a sottolinea che l'avvio di questa procedura non ha implicazioni in un senso o nell'altro sull'eventuale responsabilità da parte della casa automobilistica. Per parte sua Vw ha detto di non essere a conoscenza dell'indagine. (fonte Afp)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Grecia
Grecia, Regling: non ci sarà bisogno di nuovo salvataggio in 2018
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech