domenica 22 gennaio | 01:10
pubblicato il 18/ago/2016 12:38

Volkswagen ancora nei guai: carenza componenti frena produzione

Dpa: 2 fornitori hanno sospeso consegne, azienda ricorre a giudici

Volkswagen ancora nei guai: carenza componenti frena produzione

Roma, 18 ago. (askanews) - Nuova tegola su Volkswagen: l'azienda ha annunciato che la produzione in diversi suoi stabilimenti è stata gravemente ostacolata a causa della carenza di componenti. Un problema aggiuntivo per il colosso automobilistico tedesco, ancora alle prese con le conseguenze dello scandalo sulle emissioni truccate dei suoi veicoli.

I nuovi problemi si sono verificati in più impianti produttivi, compreso il più grande a Wolfsburg. Nella fabbrica di Emden, 7.200 lavoratori sono stati collocati in part time, sempre a causa della carenza di componenti. "Un fornitore di Volkswagen ha sospeso consegne di componenti che erano state stabilite contrattualmente", ha spiegato l'azienda alla Afp e "questo ha portato a strozzature nella produzione."

Il gigante automobilistico ha anche annunciato di aver ottenuto un'ingiunzione da un tribunale la scorsa settimana per costringere il fornitore di riprendere le consegne, anche se tale ordine "non è stato rispettato".

"Dal momento che al momento non possiamo prevedere come le cose si svilupperanno, stiamo esaminando la possibilità di rendere più flessibili i tempi di lavoro nel nostro sito di Wolfsburg", ha aggiunto la società, che non ha reso noto il nome del fornitore.

Ma secondo l'agenzia di stampa tedesca Dpa sarebbero addirittura due i fornitori che hanno interrotto le loro consegne - uno che fornisce che tessuti e pellami per interni auto e un altro specializzato in componenti pressofuse per le scatole cambio.

"E' più di un semplice fastidio" ha detto il membro del consiglio di fabbrica Guido Mehlhop alla DPA: "soprattutto quando si sa che un giudice ha già emesso un'ingiunzione la settimana scorsa che richiedeva ai fornitori di consegnare le parti come contrattualmente definito. A quanto pare qualcuno sta cercando di mettere in scena un elemento di incertezza sulle spalle dei lavoratori", ha proseguito Mehlop chiedendo una soluzione "il più rapidamente possibile."

Un portavoce del tribunale ha detto che il gigante automobilistico ha un mese di tempo per presentare appello a un tribunale superiore. (con fonte Afp)

Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4