sabato 10 dicembre | 12:12
pubblicato il 23/set/2015 11:48

Volkswagen, Acea non vede segni questione tocca intero settore

Veicoli euro 6 rispettano regole e presto anche test su strada

Volkswagen, Acea non vede segni questione tocca intero settore

Roma, 23 set. (askanews) - Pur riconoscendo "la gravità della situazione" emersa dallo scandalo sulle emissioni alterate ai veicoli Volkswagen, l'associazione dei produttori automobilistici europei, l'Acea ha affermato che "non esistono prove sul fatto che si si tratti di una questione che tocca l'intero settore".

L'associazione ricorda che i veicoli diesel euro 6 in commercio hanno ricevuto tutti l'omologazione da un autorità nazionale e che "presto" i test sulle emissioni in Europa verranno anche effettuati su strada in condizioni di utilizzo "realistiche".

L'Acea raggruppa 15 produttori di veicoli europei (Bmw, Daf Trucks, Daimler, Fiat Chrysler Automobiles, Ford of Europe, Hyundai Motor Europe, Iveco, Jaguar Land Rover, Opel Group, Psa Peugeot Citroën, Renault Group, Toyota Motor Europe, Volkswagen Group, Volvo Cars, Volvo Group).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina