domenica 22 gennaio | 19:52
pubblicato il 28/mar/2014 10:05

Visco: segnali di risveglio ma riforme strutturali restano essenziali

(ASCA) - Roma, 28 mar 2014 - Se negli anni settanta, la conseguenze dell'immobilismo si manifestava con l'inflazione, ''oggi e' il ristagno. I segni di risveglio che vediamo sono incoraggianti, ma vanno confermati nei mesi e negli anni futuri: la costanza dell'azione riformatrice e' essenziale.

Solo affrontando risolutamente i nodi strutturali che hanno frenato l'economia italiana gia' prima della crisi, e ne hanno aggravato le conseguenze, sara' possibile riprendere un sentiero di crescita robusta e duratura'', cosi il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nel suo intervento ''Guido Carli e la modernizzazione dell'economia'' tenuto all'Universita' Luiss, in occasione della celebrazione del centenario della nascita di Guido Carli.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4