domenica 26 febbraio | 18:15
pubblicato il 28/mar/2014 12:00

Visco: rigidità di imprese e sindacati ostacola sviluppo Paese

Rigidità corporative, imprenditoriali e sindacali

Visco: rigidità di imprese e sindacati ostacola sviluppo Paese

Roma, 28 mar. (askanews) - Lacci e lacciuoli, comprese le rigidità di sindacati e imprese, sono un forte ostacolo allo sviluppo dell'Italia. Lo ha sottolineato il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, in occasione della sua relazione alla Luiss per la celebrazione del centenario della nascita di Guido Carli. Per Visco "lacci e lacciuoli, intesi come rigidità legislative burocratiche, corporative, imprenditoriali, sindacali, sono sempre la remora principale allo sviluppo del nostro Paese". Secondo Visco, "i problemi odierni dell'Italia sono molto simili a quelli che si potevano osservare al termine del governatorato Carli".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech