giovedì 23 febbraio | 19:44
pubblicato il 11/lug/2013 12:00

Visco: Istituti internazionali considerati 'complici',non lo sono

"In Italia si pensa lavorino per qualcuno ma sono osservatori"

Visco: Istituti internazionali considerati 'complici',non lo sono

Roma, 11 lug. (askanews) - Gli istituti internazionali come l'Ocse "in Italia sono considerati complici di qualcuno ma poi sono osservatori esterni e da fuori danno il loro contributo". Lo dice il governo della Banca d'Italia Ignazio Visco, intervenendo alla Camera alla presentazione del volume "Un economista eclettico - Distribuzione, tecnologie e sviluppo nel pensiero di Nino Andreatta", a cura di Alberto Quadrio Curzio e Claudia Rotondi. L'occasione è "l'ultimo ricordo" che Visco conserva di Andreatta: "Ero a Parigi come direttore dell'Ocse, lui era presidente della Commissione Bilancio della Camera, mi chiamò per avere un parere dall'Ocse" sull'evoluzione dei conti pubblici italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech