domenica 04 dicembre | 21:27
pubblicato il 11/lug/2013 12:00

Visco: Istituti internazionali considerati 'complici',non lo sono

"In Italia si pensa lavorino per qualcuno ma sono osservatori"

Visco: Istituti internazionali considerati 'complici',non lo sono

Roma, 11 lug. (askanews) - Gli istituti internazionali come l'Ocse "in Italia sono considerati complici di qualcuno ma poi sono osservatori esterni e da fuori danno il loro contributo". Lo dice il governo della Banca d'Italia Ignazio Visco, intervenendo alla Camera alla presentazione del volume "Un economista eclettico - Distribuzione, tecnologie e sviluppo nel pensiero di Nino Andreatta", a cura di Alberto Quadrio Curzio e Claudia Rotondi. L'occasione è "l'ultimo ricordo" che Visco conserva di Andreatta: "Ero a Parigi come direttore dell'Ocse, lui era presidente della Commissione Bilancio della Camera, mi chiamò per avere un parere dall'Ocse" sull'evoluzione dei conti pubblici italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari