domenica 22 gennaio | 09:49
pubblicato il 11/lug/2013 12:00

Visco: Istituti internazionali considerati 'complici',non lo sono

"In Italia si pensa lavorino per qualcuno ma sono osservatori"

Visco: Istituti internazionali considerati 'complici',non lo sono

Roma, 11 lug. (askanews) - Gli istituti internazionali come l'Ocse "in Italia sono considerati complici di qualcuno ma poi sono osservatori esterni e da fuori danno il loro contributo". Lo dice il governo della Banca d'Italia Ignazio Visco, intervenendo alla Camera alla presentazione del volume "Un economista eclettico - Distribuzione, tecnologie e sviluppo nel pensiero di Nino Andreatta", a cura di Alberto Quadrio Curzio e Claudia Rotondi. L'occasione è "l'ultimo ricordo" che Visco conserva di Andreatta: "Ero a Parigi come direttore dell'Ocse, lui era presidente della Commissione Bilancio della Camera, mi chiamò per avere un parere dall'Ocse" sull'evoluzione dei conti pubblici italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4