mercoledì 22 febbraio | 09:41
pubblicato il 30/set/2014 09:42

Visco: credito all'economia continua a contrarsi

(ASCA) - Roma, 30 set 2014 - Il credito all'economia continua a contrarsi in piu' paesi, tra cui l'Italia e la dispersione delle condizioni di costo e' ancora significativa". E' quanto ha rilevato il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, intervenendo alla conferenza interparlamentare sul fiscal compact a Montecitorio.

Il governatore tuttavia ha sottolineato che "l'azione di politica monetaria, la definizione dell'Unione bancaria, il tornare a discutere di quella di bilancio, a progettare, in prospettiva, un'unione politica hanno contribuito ad avviare il ripristino durevole della stabilita' finanziaria dell'area dell'euro e piu' favorevoli condizioni di finanziamento nei paesi esposti alle tensioni". "Grazie all'insieme delle misure, nazionali ed europee, le tensioni finanziarie nell'area si sono gradualmente smorzate, anche se la segmentazione dei mercati finanziari lungo linee nazionali, pur attenuatasi, e' ancora presente".

Did

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%