domenica 22 gennaio | 09:55
pubblicato il 23/gen/2013 16:47

Vigilanza privata: Cisl, dopo 4 anni siglato accordo rinnovo contratto

(ASCA) - Roma, 23 gen - E' stata siglata, dopo oltre 4 anni di trattativa, l'ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto nazionale di lavoro dei dipendenti degli Istituti di Vigilanza Privata. Lo rende noto, in un comunicato, la Fisascat-Cisl precisando che ''la lunga vertenza, che ha attraversato momenti difficilissimi, di grande apprensione e di incertezza, di disagi e di scioperi per i circa 50 mila lavoratori del settore, riguarda un contratto che e' scaduto dal lontano 31 dicembre 2008''.

Fisascat aveva presentato proprio nei mesi scorsi una piattaforma che sostanzialmente ora e' stata accolta, al termine di una vertenza estenuante. La svolta e' avvenuta nei giorni scorsi. Fisascat-Cisl - Filcams-Cgil e Assiv Confindustria - Agci Servizi - Federlavoro e Servizi Confcooperative - Lega Coop Servizi, hanno trovato un'intesa.

Interviene su cinque aspetti: il cambio d'appalto, la classificazione del personale, l'orario di lavoro, la parte economica e la regolazione dei servizi fiduciari. Relativamente alla parte economica, in relazione al periodo intercorso dalla scadenza del Contratto, e' stata concordata l'erogazione di una somma a titolo di una tantum pari a 450Euro. Incrementi salariali sono stati previsti ad ogni livello partendo da un'erogazione media al IV livello che raggiungera' a regime gli 80Euro. Per quel che riguarda l'orario di lavoro si e' incrementata di un'ora la flessibilita'. In tema di classificazione del personale sono stati riconosciuti trattamenti ''ad personam'' e stabilite indennita' di mansione. Per quanto riguarda l'Assistenza sanitaria integrativa e' stata inoltre introdotta la previsione dell'iscrizione alla Quas per i quadri. E' stato concordato infine uno schema regolatorio riferito al personale adibito ai cosiddetti servizi fiduciari. Pierangelo Raineri, Segretario Generale della Fisascat-Cisl, ha espresso soddisfazione per il risultato della trattativa ''che finalmente, dopo anni di carenza di rinnovo, ha consentito di stabilire un punto fermo nel complesso sistema di relazioni sindacali del settore vigilanza ed ha portato ad un rinnovo dignitoso per i lavoratori che da tempo attendevano tale riconoscimento''. ''La sottoscrizione di questa intesa, avvenuta in circostanze straordinarie per il prolungato periodo di trattativa - ha commentato il segretario nazionale Fisascat, Vincenzo dell'Orefice - piu' che un rinnovo rappresenta una riconquista del Contratto nazionale per una categoria di lavoratori che e' a forte rischio di marginalizzazione''. Sono previste due riunioni tecniche per procedere alla stesura del testo l'11 ed il 18 febbraio prossimo. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4