venerdì 24 febbraio | 00:59
pubblicato il 28/ago/2014 17:34

Venti di guerra tra Russia e Ucraina, Piazza Affari crolla (-2%)

In controtendenza Telecom (+1,3%) (ASCA) - Milano, 28 ago 2014 - I venti di guerra tra Russia e Ucraina hanno gettato nel panico le Borse, con Piazza Affari che ha archiviato la seduta sui minimi di giornata, lasciando sul terreno il 2,03% a 20.341 punti. A nulla sono valsi i buoni dati Usa, con la revisione al rialzo del Pil del secondo trimestre e il calo delle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione. A preoccupare e' l'escalation delle tensioni dopo l'ingresso di truppe russe in Ucraina. Tra le blue chip maglia nera a Banco Popolare (-4,95%) e Ubi Banca (-4,11%). In controtendenza Telecom (+1,3%) dopo l'annuncio che Vivendi ha iniziato un negoziato in esclusiva con Telefonica per la brasiliana Gvt. Il mercato specula su una possibile cessione di Tim Brasil.

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech