domenica 22 gennaio | 07:21
pubblicato il 28/ago/2014 17:34

Venti di guerra tra Russia e Ucraina, Piazza Affari crolla (-2%)

In controtendenza Telecom (+1,3%) (ASCA) - Milano, 28 ago 2014 - I venti di guerra tra Russia e Ucraina hanno gettato nel panico le Borse, con Piazza Affari che ha archiviato la seduta sui minimi di giornata, lasciando sul terreno il 2,03% a 20.341 punti. A nulla sono valsi i buoni dati Usa, con la revisione al rialzo del Pil del secondo trimestre e il calo delle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione. A preoccupare e' l'escalation delle tensioni dopo l'ingresso di truppe russe in Ucraina. Tra le blue chip maglia nera a Banco Popolare (-4,95%) e Ubi Banca (-4,11%). In controtendenza Telecom (+1,3%) dopo l'annuncio che Vivendi ha iniziato un negoziato in esclusiva con Telefonica per la brasiliana Gvt. Il mercato specula su una possibile cessione di Tim Brasil.

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4