lunedì 05 dicembre | 10:30
pubblicato il 28/ago/2014 17:34

Venti di guerra tra Russia e Ucraina, Piazza Affari crolla (-2%)

In controtendenza Telecom (+1,3%) (ASCA) - Milano, 28 ago 2014 - I venti di guerra tra Russia e Ucraina hanno gettato nel panico le Borse, con Piazza Affari che ha archiviato la seduta sui minimi di giornata, lasciando sul terreno il 2,03% a 20.341 punti. A nulla sono valsi i buoni dati Usa, con la revisione al rialzo del Pil del secondo trimestre e il calo delle richieste iniziali di sussidi di disoccupazione. A preoccupare e' l'escalation delle tensioni dopo l'ingresso di truppe russe in Ucraina. Tra le blue chip maglia nera a Banco Popolare (-4,95%) e Ubi Banca (-4,11%). In controtendenza Telecom (+1,3%) dopo l'annuncio che Vivendi ha iniziato un negoziato in esclusiva con Telefonica per la brasiliana Gvt. Il mercato specula su una possibile cessione di Tim Brasil.

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari