sabato 03 dicembre | 21:05
pubblicato il 01/ago/2014 15:53

Veneto: dai lavoratori ACC si' a soluzione Wanbao Group

(ASCA) - Belluno, 1 ago 2014 - I lavoratori della ACC di Mel e Pordenone hanno approvato l'ipotesi di accordo raggiunta mercoledi' scorso in sede di MiSE tra sindacati e i rappresentanti di ACC e Wanbao Group. Gli esiti del referendum che si e' svolto a partire dalla tarda mattinata con la chiusura dei seggi alle 15.00 sono inequivocabili: 369 per il Si' (84%), 51 per il No. Alla votazione ha dunque partecipato il 75% degli aventi diritto: i 587 operai, impiegati e quadri occupati a Mel e a Pordenone.

Una forte partecipazione che gia' si era annunciata nella assemblea generale svoltasi nella prima mattinata alla presenza di oltre 500 lavoratori durante la quale sono stati presentati e discussi i singoli punti dell'accordo. ''Le maggiori perplessita' espresse dai lavoratori - spiega Bruno Deola della Fim Cisl - riguardavano il piano di assunzioni a scaglioni e quindi i dubbi sull'effettivo raggiungimento dell'obiettivo dei 455 rioccupati. In effetti l'accordo prevede che questo sia il numero minimo ma a decidere sara' soprattutto la capacita' della nuova proprieta' di recuperare produzione e mercati''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari