domenica 04 dicembre | 13:22
pubblicato il 28/ago/2013 13:21

Vendite dettaglio: Confcommercio, consumi ancora in piena crisi

(ASCA) - Roma, 28 ago - ''La diminuzione registrata nel mese di giugno segnala come i deboli e ancora incerti segnali di ripresa dell'economia rilevati nei periodi piu' recenti non abbiano prodotto alcun effetto sui consumi delle famiglie''.

Questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati sulle vendite al dettaglio diffusi oggi dall'Istat.

''Nel primo semestre - prosegue la nota - le vendite, a valore, si sono ridotte del 3% rispetto allo scorso anno, dato che ha portato ad una flessione dei volumi acquistati del 4,4% rispetto a quanto rilevato nel tra gennaio e giugno del 2012''.

''Rimane, dunque, conclude il comunicato - prioritario ed imprescindibile evitare definitivamente l'aumento dell'Iva dal 21 al 22%, e sarebbe peraltro impensabile ricorrere a tale aumento per cercare le risorse necessarie all'eliminazione dell'Imu, perche' di tutto c'e' bisogno fuorche' di un aumento di imposizione fiscale che stroncherebbe sul nascere qualsiasi possibilita' di un miglioramento dei consumi e il conseguente consolidamento del quadro economico''.

com-fch

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari