giovedì 23 febbraio | 08:44
pubblicato il 25/ago/2014 16:23

Vendite case nuove in calo del 2,4% a luglio a minimo in 4 mesi

Dato sceso a 412.000 unita', analisti attendevano 425.000 (ASCA) - New York, 25 ago 2014 - In luglio le vendite di case nuove negli Stati Uniti sono nuovamente calate e si sono attestate al minimo in quattro mesi, segno che la ripresa del mercato immobiliare americano fatica a ritrovare slancio nella secondo meta' dell'anno.

Secondo quanto riportato dal dipartimento del Commercio americano, il dato e' sceso del 2,4%, a 412.000 unita', sotto le 422.000 di giugno (dato rivisto al rialzo dalle 406.000 della prima stima). Il dato e' stato al di sotto delle 425.000 unita' attese dagli analisti.

Su base annuale il dato e' in rialzo del 12,3% rispetto a luglio 2013, il mese peggiore dell'anno scorso. Le case disponibili per la vendita sono aumentate e per esaurirle completamente servirebbero 6 mesi, contro i 5,6 di giugno e al massimo dal 2011. In rialzo rispetto al mese precedente il prezzo mediano delle case nuove, salito del 2,9% a 269.800 dollari. A24-Ars

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech