lunedì 27 febbraio | 04:03
pubblicato il 30/dic/2011 13:13

Veglione di Capodanno in crisi, l'86% resterà a casa

Calano spesa media (-12%) e prenotazioni alberghiere (-23%)

Veglione di Capodanno in crisi, l'86% resterà a casa

Milano (askanews) - Crisi e tasse spengono le luci scintillanti del Capodanno. Secondo un'indagine di Confesercenti, quest'anno San Silvestro sarà all'insegna della sobrietà. Sarà infatti l'occasione per tagliare le spese: l'86% degli italiani celebrerà il nuovo anno a casa. Sono 3 milioni in più rispetto al 2010. Crollano dal 7% al 2% invece gli italiani che sceglieranno di cenare al ristorante e diminuiscono anche le persone che vogliono festeggiare la fine dell'anno in discoteca. Il taglio comincerà dal veglione con poche bollicine e cibi meno costosi: in totale gli italiani spenderanno 2,4 miliardi per celebrare il nuovo anno, ben 328 milioni in meno del 2010. Circa 6 italiani su 10 spenderanno meno di 75 euro ciascuno, trascinando la spesa media a quota 92 euro, il 12% in meno dello scorso anno. Al calo dei viaggi poi consegue la diminuzione delle prenotazioni alberghiere, stimata tra il 23% e il 28%.

Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech