martedì 17 gennaio | 22:16
pubblicato il 09/mag/2016 11:43

Vegas: vicenda 4 bad bank non intacca validità vigilanza Consob

Dimensioni limitate ma fortissimo impatto emotivo su risparmiatori

Vegas: vicenda 4 bad bank non intacca validità vigilanza Consob

Milano, 9 mag. (askanews) - Le vicende relative alla liquidazione di Banca Etruria, Banca Marche, Cariferrara e CariChieti "non mettono in discussione la validità di fondo dei modelli di vigilanza sulla prestazione dei servizi di investimento". Il presidente di Consob, Giuseppe Vegas, rivendica così la correttezza dell'operato della Commissione nella vicenda delle 4 bad bank, sottolineando come il modello di vigilanza è stato positivamente valutato sia dall'Fmi sia dall'Esma. Inoltre, ha spiegato, i prospetti e i supplementi informativi che accompagnavano le emissioni "erano stati redatti nel rispetto delle regole di trasparenza previste dalle norme sul prospetto informativo".

La vicenda di Banca Etruria, Banca Marche, Cariferrara e CariChieti "seppur di dimensioni limitate in termini relativi - ha comunque riconosciuto Vegas - ha scosso profondamente la fiducia dei risparmiatori e dell'opinione pubblica nel sistema bancario e ha avuto un fortissimo impatto psicologico ed emotivo. In seguito ad esso è radicalmente cambiata la percezione dei rischi insiti nell'investimento in depositi e strumenti finanziari emessi da banche".

Con la vicenda delle 4 bad bank, ha sottolineato Vegas, si è imposto all'attenzione dell'opinione pubblica i tema delle obbligazioni subordinate. Le quattro banche - ha spiegato - avevano in circolazione obbligazioni subordinate per un controvalore complessivo di poco più di 1 miliardo di euro, di cui circa il 70% emesse prima del 2008, in un contesto di mercato completamente diverso da quello attuale. L'ultima emissione destinata ai clienti al dettaglio è avvenuta nell'ottobre 2013.

L'importo in possesso della clientela retail, al 30 giugno 2015 - ha sottolineato Vegas - era di 374 milioni, pari all'1,17% del totale dei bond subordinati emessi da banche italiane detenute dalla clientela retail e allo 0,03% del totale degli strumenti finanziari della clientela retail detenuti presso le banche.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa