lunedì 05 dicembre | 01:43
pubblicato il 08/lug/2014 14:57

Vacanze: studio, salgono prezzi seconde case a Bormio e Livigno

(ASCA) - Roma, 8 lug 2014 - L'area montana esprime una crescita nella domanda grazie alla qualita' costruttiva degli interventi e all'integrazione ambientale. Principali compratori delle seconde case qui sono Lombardi e Veneti, mentre la soluzione piu' richiesta e' il bilocale in residence, con prezzi medi da 225.000 euro a 265.000 euro.

Nell'ultimo anno i lombardi sembrano avere riscoperto l'amore per la seconda casa in montagna e questo ha portato a notevoli incrementi di prezzo soprattutto in 3 localita': Bormio, Livigno e Ponte di Legno. A Bormio, che riesce ad attirare anche gli amanti delle terme, gli importi richiesti da chi vende sono cresciuti anche del 7%; Ponte di Legno come Livigno hanno visto salire i prezzi in percentuali molto vicine al 4%. Per molti la casa in montagna non e' piu' legata alla sola stagione invernale, ma sempre piu' spesso diventa meta anche per fine settimana o periodi estivi.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari