sabato 25 febbraio | 17:26
pubblicato il 06/mag/2013 18:41

Usa: casino' tornano a livelli record del 2007. Nel 2012 profitti +4,8%

(ASCA) - Roma, 6 mag - Il mercato statunitense dei casino' torna ai livelli del 2007, dopo aver subito pesantemente gli effetti della crisi. I 464 casino' commerciali - ovvero quelli non gestiti da nativi americani - e i 49 racinos, gli ippodromi che ospitano case da gioco, nel 2012 hanno generato profitti lordi per 37,34 miliardi di dollari (in crescita del 4,8% sul 2011), la miglior performance mai registrata dopo quella del 2007 (37,52 miliardi di dollari).

L'anno maggiormente colpito dalla crisi - ricorda Agimeg - era stato il 2009, con profitti per 34,28 miliardi. Bene nel 2012 anche il gettito erariale: i 23 stati in cui il gioco e' legalizzato hanno incassato complessivamente 8,6 miliardi, l'8,5% in piu'. Le case da gioco inoltre nel 2012 hanno dato lavoro a 332mila persone (+0,9%) che hanno percepito 13,2 miliardi tra stipendi, benefit e mance (+2,3%). Il Nevada si conferma lo stato che sfrutta maggiormente l'industria del gioco: il mercato infatti nel 2012 ha raggiunto profitti lordi per 10,86 miliardi, in crescita dell'1,5%. Al secondo posto la Pennsylvania (3,16 mld, +4,6%) che ha scavalcato il New Jersey (3,05 mld, -8%, e' lo stato che perde maggiormente). In termini di crescita, il Kansas ha guadagnato il 603,7% (341 milioni), il Maryland il 142% (378 milioni circa), ma si tratta di stati in cui il gioco e' stato legalizzato da poco, oppure in cui sono state aperte nuove case da gioco. In forte espansione - grazie in particolare all'apertura del Resorts World nel Queens che da solo ha assicurato profitti per 672,5 milioni - anche lo stato di New York che ha raggiunto profitti per 1,8 miliardi (+43,1%) e un gettito di 822 milioni (+38,6%). Sotto il profilo delle entrate erariali, e' la Pennsylvania lo stato che ha tratto i maggiori ricavi, quasi 1,5 miliardi, il 2,1% in piu' del 2011. Segue il Nevada con 868,6 milioni (+0,4%), quindi New York (22 milioni, +38,6%). In Kansas (92 milioni, +604%) e in Maryland (218 milioni, +143%), il gettito erariale ha seguito l'andamento delle giocate. Las Vegas si e' confermata la mecca del gioco a stelle e strisce con profitti lordi per 6,2 miliardi (+1,8%), seguita da Atlantic City (3,05 miliardi, in calo pero' del 7,8%) e Chicago (2,24 miliardi, in crescita del 16%). red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech