lunedì 23 gennaio | 02:08
pubblicato il 19/feb/2011 13:49

Unità Italia/ Camusso: No festa 1 maggio solo dove c'è dittatura

Frasi Calderoli segno disgregazione di questo Paese

Unità Italia/ Camusso: No festa 1 maggio solo dove c'è dittatura

Roma, 19 feb. (askanews) - Il primo maggio si festeggia in "tutto il mondo" tranne dove ci sono le "peggiori dittature". Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha commentato le parole del ministro della semplificazione, Roberto Calderoli, secondo il quale la festa dei lavoratori "andrebbe celebrata lavorando, altro che scampagnate". Le frasi di Calderoli, ha affermato la Camusso, sono "il segno della disgregazione di questo Paese. Dopo lo spettacolo che il governo ha dato sul 17 marzo oggi c'è chi addirittura propone di abolire il primo maggio, la festa dei lavoratori. Vorrei ricordare che quella del primo maggio è una festa che si celebra in tutto il mondo tranne che nelle peggiori dittature".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4