lunedì 27 febbraio | 15:37
pubblicato il 17/gen/2013 12:42

Unioncamere: Dardanello lancia l'allarme per gli aeroporti minori

(ASCA) - Roma, 17 gen - Sui 16 aeroporti italiani ''minori'', con meno di 1 milione di passeggeri, grava il rischio di stallo a causa del mancato rinnovo delle concessioni, sia pluriennali che annuali, da parte dell'Enac. E' l'allarme lanciato da Unioncamere, interprete delle istanze provenienti dalle Camere di commercio, che contano 35 partecipazioni nelle 42 societa' di gestione degli aeroporti considerate dal Piano nazionale dei trasporti, e si sono fatte carico di un investimento complessivo di quasi 109 milioni di euro, pari al 15% del capitale oggi complessivamente investito nelle societa' aeroportuali.

''Questa situazione di incertezza - dichiara il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - pregiudica la competitivita', il lavoro e le prospettive di interi territori che beneficiano dei flussi di passeggeri garantiti da questi scali aeroportuali, oltre a garantire centinaia e centinaia di posti di lavoro''.

red/did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech