domenica 11 dicembre | 09:03
pubblicato il 04/giu/2014 11:44

Unioncamere: 30 mila nuove imprese e 51 mila occupati per i giovani

Unioncamere: 30 mila nuove imprese e 51 mila occupati per i giovani

(ASCA) - Roma, 4 giu 2014 - Trentamila nuove imprese giovanili e 51mila occupati in piu' in due anni. Con un incremento del valore aggiunto del sistema paese di quasi 3 miliardi di euro che ''schizza'' a 7,5 miliardi e a oltre 130mila occupati complessivi considerando l'indotto attivato da queste nuove imprese. E' l'obiettivo del sistema delle Camere di commercio italiane per dare un contributo fattivo alla lotta alla disoccupazione giovanile. Unioncamere stima infatti che siano 123mila i giovani che avrebbero intenzione di dar vita a una nuova iniziativa imprenditoriale ma che, per mancanza di mezzi finanziari o per le difficolta' connesse alla fase di start up (difficolta' burocratiche, poca conoscenza dei mercati, ecc.), rinunciano al proprio proposito. A questo bacino potenziale e' rivolta l'iniziativa presentata oggi nell'ambito della 12a Giornata dell'Economia, in corso oggi a Roma. Il sistema camerale, per facilitare la nascita di giovani imprese, propone al Governo di consentire l'esenzione totale per i primi due anni dei costi relativi all'iscrizione al Registro delle imprese delle Camere di commercio e la gratuita' dei servizi di accompagnamento per i giovani che vogliano aprire una impresa.

''Le prime anticipazioni disponibili del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro mostrano che, sebbene l'emorragia di personale stia rallentando, anche il 2014 sara' un anno duro per l'occupazione in Italia'', sottolinea il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello. ''In un momento in cui la disoccupazione giovanile ha toccato il livello record del 46%, il sistema camerale non puo' e non vuole restare a guardare. La rete degli Sportelli per l'imprenditorialita' giovanile, varata nelle scorse settimane, e' quindi pronta ad accogliere, assistere e accompagnare i tanti giovani che hanno in animo di mettersi in proprio e far nascere una impresa. Con servizi altamente professionali totalmente gratuiti e senza pagare un solo euro di tasse alle strutture camerali per i prossimi due anni''.

Tutti i giovani aspiranti imprenditori potranno rivolgersi agli Sportelli per l'imprenditorialita' giovanile attivati dalle Camere di commercio, ricevendo assistenza e supporto per l'avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale. Il tutto senza pagare nulla, ne' il servizio, ne' il diritto annuale o i diritti di segreteria previsti dalla normativa. D'altro canto, secondo le stime di Unioncamere, sono almeno 123mila i giovani potenziali imprenditori tra i 18 e i 34 anni oggi esistenti in Italia. Nel caso in cui tutti questi aspiranti capitani d'impresa concretizzassero il proprio sogno, l'esercito delle 653.000 imprese under 35 gia' esistenti si ingrosserebbe del 19%, portando l'universo delle imprese giovanili a circa 776.000 unita'.

did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina