lunedì 23 gennaio | 15:54
pubblicato il 22/apr/2013 11:49

Unindustria: nel Lazio forte calo cig in deroga nel 1* trimestre

(ASCA) - Roma, 22 apr - Nel primo trimestre dell'anno la cig aumenta del 12% in Italia mentre nel Lazio scende del 18,5% a 17 milioni di ore. La contrazione delle ore autorizzate totali - si legge in un comunicato di Unindustria - sintetizza, da un lato, la forte riduzione subita anche nella regione dalla cassa in deroga, pari al 59,8% e, dall'altro, gli aumenti delle altre due componenti: la cassa straordinaria (7,3 milioni di ore) cresce del 14,4% e l'ordinaria (5,8 milioni di ore) del 23,2%. Da un punto di vista territoriale risultano determinanti per la riduzione della CIG regionale le performance di Roma, Viterbo e Latina, mentre le altre province continuano a registrare aumenti delle ore autorizzate di CIG. A livello settoriale, nel primo trimestre il totale delle ore di cassa integrazione nell'Industria e' pari a 10,4 milioni con un calo, sullo stesso periodo dello scorso anno, del 3,8%. Risultano particolarmente consistenti le industrie meccaniche che assorbono il 22,2% delle ore complessivamente autorizzate (in aumento del 13,6% rispetto a gennaio-marzo 2012), segue l'industria chimica che rappresenta l'8,5% sul totale (dove le ore autorizzate si riducono del 4,8%).

Nel dettaglio delle tipologie di intervento, all'interno del comparto industriale, il maggiore ricorso si registra per la cassa straordinaria (5,6 milioni di ore) che aumenta del (+13,6%) rispetto allo stesso periodo 2012. Considerevole anche il ricorso alla cassa ordinaria (3,8 milioni di ore) nell'Industria che segna un aumento del 35,6% sull'anno precedente. La componente in deroga (958 mila ore) segna un forte calo pari a -68,5%.

Nel Commercio le ore autorizzate (3,3 milioni) si contraggono in misura pari al 47,7%. Al suo interno, si riducono quasi tutti i sottosettori. Nel comparto delle Attivita' varie (Professionisti, artisti, scuole e istituti privati di istruzione, istituti di vigilanza, case di cura private), quello con la maggiore incidenza (2,2 milioni di ore), il calo e' del 43,6%. Rilevanti le riduzioni anche nel Commercio all'ingrosso (-38,8%, raggiungendo 323 mila ore) e quello al dettaglio (-44,2%, 550 mila ore). Infine, i dati relativi all'Edilizia indicano un monte ore totale pari a 2,8 milioni, in calo del 9,3% rispetto allo stesso periodo del 2012. did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4