sabato 25 febbraio | 08:27
pubblicato il 09/gen/2012 12:03

Unicredit/Al via l'aumento, forte pressione, titolo perde il 10%

Da oggi i nuovi prezzi rettificati, ordinarie in calo a 2,35 euro

Unicredit/Al via l'aumento, forte pressione, titolo perde il 10%

Milano, 9 gen. (askanews) - Unicredit resta sotto forte pressione nel primo giorno dell'aumento di capitale da 7,5 miliardi di euro. Dopo un tentativo di reazione in apertura, il titolo, che è stato anche sospeso, perde più del 10% a 2,35 euro con il 3,5% del capitale già scambiato. Le azioni risparmio cadono del 15,6% a 4,59 euro. L'Ftse Mib cede lo 0,33%. Da oggi, ha comunicato venerdì la Borsa, il prezzo di riferimento rettificato delle azioni ordinarie della banca è di 2,6220 euro, quello delle risparmio di 5,44 euro. Alessandro Proto Consulting ha intanto fatto sapere che aderirà all'aumento di capitale di Unicredit per la quota parte dello 0,8% acquistata nelle scorse settimane, mantenendo invariata la presenza all'interno del capitale della banca e "confermando piena e totale fiducia nel piano di sviluppo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech